Home Alimenti & Ingredienti Carne, Salumi e insaccati Sfida al Panino Gourmet: lunedì 28 maggio la finale

Sfida al Panino Gourmet: lunedì 28 maggio la finale

Panino Gourmet

Arriva oggi 28 maggio a Milano la sfida finale per decretare il miglior Panino Gourmet per uno dei principi del panino nell’immaginario collettivo: il prosciutto cotto. Hong Kong, San Francisco, Parigi, Monaco e Roma: un piccolo giro del mondo che il Gambero Rosso Channel ha organizzato con protagonista il Gran Biscotto di Rovagnati.

Coinvolti 3 continenti e 25 giovani allievi di scuole internazionali di cucina che, sotto la guida degli chef italiani all’estero, si sono sfidati alla ricerca del miglior panino con il prosciutto cotto. Solo 5 i pretendenti rimasti in gara, che si sfideranno a colpi di ingredienti e creatività per aggiudicarsi il premio finale: un corso professionale di cucina presso una delle sedi della Academy del Gambero Rosso.

I giochi saranno condotti da Max Mariola, talent del Gambero Rosso Channel e autore di un volume di ricette dedicate ai panini gourmet. «Voglio sottolineare come tutti abbiano apprezzato la succulenza e la golosità del Gran Biscotto Rovagnati: un vero protagonista.»
I giovani futuri chef saranno giudicati nella finalissima da una giuria d’eccezione: Claudia Limonta Rovagnati, in rappresentanza dell’azienda italiana che ha promosso la gara, Igles Corelli, coordinatore del Comitato Scientifico di Gambero Rosso Academy e Lorenzo Ruggeri, curatore della guida Top Italian Restaurants del Gambero Rosso.

Rovagnati – Tutto comincia con la produzione di burro e la commercializzazione del formaggio. La Seconda Guerra Mondiale si è conclusa da poco e Angelo Ferruccio Rovagnati decide di produrre beni di prima necessità. Accanto a lui c’è il figlio Paolo, che lascia gli studi per gettarsi anima e corpo nell’attività del padre. Nel pieno del boom economico, negli anni Sessanta, Paolo convince il padre a produrre dei salumi. Paolo Rovagnati è stato il fondatore, il motore e l’artefice dell’azienda, apportando continui miglioramenti ai prodotti, ai processi, agli impianti, spesso inventando lui stesso macchinari, metodi e soluzioni. Negli anni Duemila le tecnologie più avanzate sono ormai fedeli compagne di vita in Rovagnati e oggi il processo di internazionalizzazione e la strategia di crescita del brand sono supportati anche da operazioni di acquisizione, come quella dello storico marchio Berkel, icona mondiale delle affettatrici.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: