Home Notizie Aziende Rosario Lopa alla presentazione del Bicchiere Bufala di Distilleria Petrone

Rosario Lopa alla presentazione del Bicchiere Bufala di Distilleria Petrone

distilleria petrone - giugiaro architettura - Lopa

Il Natale della Distilleria Petrone di Mondragone nasce all’insegna della collaborazione con Giugiaro Architettura per la realizzazione del Bicchiere Bufala, dal design unico e riconoscibile, di cui vi avevamo parlato nella news Dalla collaborazione tra Giugiaro Architettura e l’Antica Distilleria Petrone nasce l’esclusivo bicchiere “Bufala” . Ad ispirare la forma dell’esclusivo calice, realizzato dall’azienda leader nel mondo del design vetrario Rastal e caratterizzato da linee morbide e presa comoda, è stata la testa di una bufala, simbolo della fertile Campania. Qui l’azienda di famiglia, oggi capitanata da Andrea Petrone, è radicata dal lontano 1858.

Già da tempo pensavo alla realizzazione di un bicchiere per far degustare i nostri liquori, simboli di tradizione e qualità” – dichiara Andrea Petrone, CEO della Distilleria.

Il bicchiere è stato presentato durante un evento presso la Reggia di Caserta, a cui hanno partecipato anche: i Consorzi di tutela della mozzarella di bufala campana Dop, della ricotta di bufala campana Dop e della melannurca campana Igp, nonché l’OP Domitia Felix e le aziende agricole Domenico De Lucia, Cosmo Di Russo e Le Campestre. I partecipanti hanno partecipato a un percorso di degustazione offerto dagli artigiani del gusto.

Gli assaggi salati saranno realizzati dagli chef Paolo Barrale, Andy Luotto e Mattia Poggi, mentre la parte dolce sarà a cura di Nino Cannavale, Helga Liberto, Casatiè Petrone 1960, Profumo di Pane, Cuori di Sfogliatelle e Pasticceria Benito. Presenti alla presentazione, tra gli altri, la dott.ssa Laura Marisa La Torre, Amministratore YEB Consulting, portale Agroalimentare Bnl, già Direttore Generale Mipaf e Rosa Pratico Presidente dell’Officina Delle Idee rappresentante Confesercenti Donne Napoli.

Rosario Lopa, portavoce della Consulta Nazionale per l’Agricoltura e Turismo, componente del Dipartimento Nazionale Agroalimentare Ambiente Acqua Risorsa Mare Ristorazione Pesca e Servizi mns, ha presenziato all’iniziativa, commentando così l’evento: “La nostra missione è in primo luogo quella di infondere nuovamente fiducia e consapevolezza nelle potenzialità e nelle opportunità che ci sono e che sono alla base dello sviluppo del settore agricolo ed agroalimentare. Bisogna riconoscere che in questo momento siamo di fronte ad un passaggio molto impegnativo nella storia delle produzioni della Campania. L’accresciuta incidenza dei fattori internazionali, la straordinaria intensità ed accelerazione dei processi di concentrazione e delocalizzazione delle produzioni mutano progressivamente il quadro di riferimento in cui muove il settore. Conciliare il processo di globalizzazione con l’interesse del territorio; creare un nuovo rapporto tra le produzioni, l’aziende del territorio e la società. Il raggiungimento di tali obiettivi rende necessaria una nuova strategia politica che, attraverso nuove forme di partenariato sociale e istituzionale, sia capace di rispondere alla sfida di sostenere questa competizione globale. In un momento di grandi mutamenti socio economici e tecnologici, l’agroalimentare, e le su produzioni di eccellenza tra cui i distillati, e quanto ad essa legato, diviene un elemento di identità forte. Per questo riteniamo che l’iniziativa di Petrone rappresenta un esempio virtuoso e di forte legame al territorio che rilancia non solo economicamente, ma anche culturalmente con valenza sociale, le produzioni locali“.

Fabrizio Giugiaro firma anche il packaging delle confezioni contenenti Bufala per le quali si è ispirato, invece, al Vesuvio, scegliendo il nero della lava come colore caratterizzante a cui, per ogni tipologia di liquore, viene affiancata una cromia dedicata. Al termine della presentazione, gli intervenuti hanno partecipato ad un percorso di degustazione a cura di artigiani del gusto.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (2)

Lascia una valutazione

Condividi su: