Home Notizie Aziende RONCADIN SPA: eccellenza Italiana della pizza per la grande distribuzione

RONCADIN SPA: eccellenza Italiana della pizza per la grande distribuzione

RONCADIN SPA: eccellenza Italiana della pizza per la grande distribuzione

Roncadin S.p.A dal 1992 produce pizza italiana di qualità per la grande distribuzione. La produzione avviene interamente nel polo di Meduno (PN), al quale si affianca una linea riservata alle pizze gluten free, realizzata nello stabilimento di Genova a essa dedicato.

L’amministratore delegato di Roncadin è Dario Roncadin, discendente da una famiglia che lo spirito imprenditoriale lo ha nel DNA. L’azienda è stata infatti fondata dai tre fratelli Roncadin, Edoardo (padre di Dario), Siro e Renzo, emigrati in Germania negli anni Sessanta dove hanno dato vita a un importante gruppo alimentare del gelato.

Roncadin produce sia pizze a marchio proprio, sia per le private label della GDO: 450 sono le ricette diverse sviluppate dall’azienda (di cui 80 bio), che vengono prodotte per le più grandi catene della distribuzione italiana, europea ed americana. L’export rappresenta il 69% del fatturato di Roncadin e i mercati principali sono la Germania e la Gran Bretagna, ma anche Stati Uniti, Corea del Sud, Cina e Australia.

Qualità dei prodotti e investimento in nuove tecnologie sono gli elementi fondamentali per Roncadin, che ha messo a punto un esclusivo brevetto di stesura a caldo che consente di produrre una pizza sottile e croccante.

Gli ingredienti sono scelti con cura: Roncadin acquista circa 30mila tonnellate di materie prime all’anno. Fra questi, 8.500 tonnellate di farina provenienti da mulini italiani, utilizzate per realizzare attualmente circa 90 tipi di impasto.

Esistono inoltre circa 150 diverse ricette per la salsa di pomodoro. Roncadin acquista ogni anno circa 3mila tonnellate di salsa di pomodoro fra polpa, passata e semiconcentrato di pomodoro, tutto derivato da pomodori italiani.

In un anno vengono effettuate più di 3.500 analisi microbiologiche e chimiche di materie prime in ingresso e altrettante per prodotti finiti in uscita.

L’alta qualità delle pizze Roncadin è garantita anche da alcune scelte produttive uniche. L’impasto è prodotto usando acqua del bacino idrico delle Prealpi Carniche. I lunghi tempi di lievitazione (da 5 a 24 ore) conferiscono più gusto e più digeribilità e soprattutto consentono l’utilizzo di pochissimo lievito, una percentuale inferiore all’1%. La cottura avviene in forno a legna, utilizzando faggio certificato per uso alimentare e un forno in pietra lavica. La farcitura viene eseguita a mano, con controllo anche dell’aspetto estetico. Per realizzare una pizza farcita sono coinvolte, in media, 33 persone.

La produzione Roncadin è realizzata usando energia al 100% derivante da fonti rinnovabili. Si stima un risparmio pari a 6.800 tonnellate di CO2 all’anno, corrispondenti a oltre 2mila tonnellate di petrolio (tep), ed equivalenti al consumo elettrico annuale medio di circa 4.300 nuclei familiari. 1,2 milioni di kilowatt/ora annui sono prodotti con un grande impianto fotovoltaico, mentre il restante fabbisogno energetico di Roncadin è fornito da produttori certificati Irgo e Gse, che sfruttano l’energia derivante da fonti rinnovabili. Il monitoraggio dei consumi è costante e nel 2019 Roncadin ha ottenuto i Certificati Bianchi di Enel X per un intervento di efficientamento energetico sul tunnel di surgelazione dello stabilimento, che porterà a un risparmio di circa 1,7 milioni di kWh all’anno, pari a 600 tonnellate di CO2 in meno immesse in atmosfera.

Sul polo produttivo di Meduno Roncadin ha fatto negli ultimi anni investimenti molto importanti, rinnovandolo completamente con l’obiettivo di renderlo non solo sempre più ecosostenibile, ma anche visitabile dal pubblico e pronto a sostenere i diversi progetti di filiera corta dell’azienda. Il tutto nell’ottica di valorizzare il territorio di riferimento, nello sviluppo economico del quale Roncadin da sempre gioca un ruolo importante, in sinergia con le eccellenze del Friuli Venezia Giulia e del Nord-Est.

Il mercato di riferimento di Roncadin, quello della pizza surgelata, è molto dinamico e in Italia ha ancora un grande potenziale di sviluppo, soprattutto se si agisce su penetrazione e frequenza d’acquisto. Per questo negli ultimi anni Roncadin ha puntato molto sul proprio brand, fondato su una storia famigliare fatta di cinquant’anni di prodotti artigianali da forno e pizzeria, e contraddistinto dalla passione per la qualità fin dal 1968, anno in cui Edoardo Roncadin, fondatore dell’azienda e padre dell’attuale amministratore delegato Dario Roncadin, aprì la sua pizzeria “Vesuvio” in Germania.

La gamma a marchio Roncadin si compone di 4 linee di prodotti che coprono tutte le preferenze degli italiani in fatto di pizza surgelata.

La linea ExtraVoglia presenta prodotti top di gamma dall’impasto estremamente sottile, croccante, digeribile e leggero, con dimensione 30cm di diametro (+33% di superficie rispetto alle pizze più vendute) e ben 11 gusti, fra cui la margherita senza lattosio e la 100% integrale. La linea Veracemente propone pizze tradizionali, con il bordo alto e soffice, in sei ricette classiche, due tranci rettangolari e le varietà regionali in omaggio alle specialità italiane (Compana con mozzarella di bufala DOP, Siciliana con scarola e Romana dalla forma allungata “a pala”). Alle tendenze alimentari emergenti è dedicata la linea Per Te, con la margherita gluten free, l’integrale e la vegana.
Oltre a queste pizze, Roncadin ha lanciato nel 2019 la focaccia pugliese “Bella Alta”, con cui l’azienda ha fatto il suo ingresso nel settore delle focacce. “Bella Alta” è realizzata con grano duro italiano, patata cotta a vapore, pomodorini e olio extravergine d’oliva. Il procedimento produttivo include due diverse lievitazioni e farcitura a mano. La focaccia che ne risulta è alta, soffice dentro e fragrante fuori, ed è pronta in pochi minuti per essere gustata da sola oppure come base da farcire. Il formato proposto è rotondo e pesa 400 grammi: perfetta da condividere per un aperitivo o per accompagnare una cena informale come un goloso sostitutivo del pane.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: