Home Alimenti & Ingredienti Ricerca Assolatte: formaggi elaborati, yogurt greco e riscossa del burro
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Ricerca Assolatte: formaggi elaborati, yogurt greco e riscossa del burro

0
assolatte

Le indagini realizzate per conto di Assolatte dal Centro di ricerca su Retailing e Marketing (Rem Lab) dell’Università Cattolica di Milano evidenziano come si è evoluto nel 2017 il mondo lattiero caseario, portando alla ribalta prodotti che, nei rispettivi segmenti, hanno realizzato le migliori performance dell’ultimo triennio.
L’indagine è stata effettuata all’interno di cinque macroaree, quella del latte Uht, latte frescomozzarella, formaggi duri da grattugia e yogurt intero, che è in continua crescita; latti fermentati e kefir nei mercati minori, yogurt alla greca tra i big e la riscossa del burro riabilitato da nutrizionisti, chef e amanti della pasticceria.
Delle trenta categorie prese in esame dallo studio per il triennio 2015-2017, tra i mercati minori i latti fermentati e kefir hanno generato un giro di affari di 4 milioni di euro con una crescita del 14,8%. I dati di vendita del latte Uht sono arrivati a 9,5 milioni di euro (+7,6%), così come sono cresciute del 9,3% le vendite di latte condensato e in polvere per 6,4 milioni di euro.
L’indagine commissionata da Assolatte ha poi preso in esame i mercati più grandi, da oltre 100 milioni di euro di vendite, evidenziando che lo yogurt alla greca è quello che ha visto aumentare maggiormente il suo giro di affari con un +16,6% che è arrivato a sfiorare i 165 milioni di euro.
I duri da grattugia, must dell’enogastronomia italiana, hanno generato un +12,1% con 511 milioni di euro mentre il burro dal 2015 al 2017 è salito del 6,3% con 313 milioni di euro di giro d’affari.
Considerazione a parte va fatta per i formaggi elaborati, vale a dire con aggiunta di erbe aromatiche, speck, salmone e altri ingredienti, che hanno raggiunto un +46,1% con una spesa di 14,4 milioni di euro.
Ciò a testimonianza di una perenne ricerca di sperimentazioni da parte dei consumatori che apprezzano le innovazioni del settore, sempre alla ricerca di novità fra gli scaffali dei supermercati.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here