Home Notizie Media & TV Proseguono gli appuntamenti con Simona Riccio e #Parlaconme

Proseguono gli appuntamenti con Simona Riccio e #Parlaconme

Nella terza puntata della trasmissione web-radio #Parlaconme si sono confrontate con Simona Riccio tre imprenditrici agricole provenienti dall’Emilia Romagna, dalla Puglia e dalla Sicilia

PARLACONME, il nuovo programma radiofonico di Simona Riccio dedicato al mondo dell'agricoltura

Nella puntata del 7 gennaio della trasmissione web-radio #Parlaconme dedicata al mondo dell’agroalimentare si sono confrontate con Simona Riccio tre imprenditrici agricole provenienti dall’Emilia Romagna, dalla Puglia e dalla Sicilia, un momento di importante confronto tra aziende dislocate su tutta la Penisola da nord a sud.

Le tre imprenditrici sono:

Nuccia Alboni – Responsabile Marketing di Ortonatura Melanzì di Vittoria che oltre ad occuparsi di marketing in azienda, ha anche creato un blog su Instagram – In cucina con Nuccia Alboni – dove illustra molte ricette eccellenti per trasmettere con la passione che la contraddistingue i valori e le eccellenze del nostro territorio. Melanzì è la nuova generazione di un marchio, La Signora Melanzana, del quale, come famiglia Alessandrello, custodiscono i valori e l’esperienza trentennale. Melanzì è il nuovo che avanza, con garbo. È l’innovazione che non rinnega la tradizione, attenta alla sostenibilità e al rispetto del territorio, al gusto e alla genuinità dei prodotti.

Teresa DiomedeImprenditrice titolare dell’azienda Racemus di Rutigliano (Bari), che esporta il 90% della produzione, prevalentemente in Spagna e Portogallo e, a seguire, Germania, Olanda e Repubblica Ceca. Teresa, oltre ad essere CEO dell’Azienda Agricola Racemus, è anche coordinatrice regionale de “Le Donne dell’Ortofrutta”, associata all’ “OP Apoc Salerno“, nel direttivo dell’associazione APEO (Associazione Produttori ed Esportatori Ortofrutticoli), ed infine, ma non per importanza, è uno dei membri del gruppo di contatto europeo per l’uva da tavola. Nel programma ha parlato della sua esperienze e di come è riuscita ad affermare un modello imprenditoriale vincente in un territorio restio al cambiamento.

Patrizia Manghi è la division manager dell’azienda Sal Frutta – azienda produttrice nata nel 1988 che da più di 30 anni ha a cuore la terra, il cui modo di lavorare si può riassumere con 5 parole: pianificazione, sostenibilità, tracciabilità, controllo e qualità. Il paniere dei prodotti Sal Frutta copre tutti i mesi dell’anno.
Ma soprattutto spiccano i prodotti delle aziende di proprietà Zone Vocate Emilia-Romagna (Gattatico, Reggio Emilia) e Zone Vocate Sicilia (Acate, Ragusa), con una forte impronta di carattere locale. Una donna che è il cuore dell’azienda insieme al marito Maurizio e che ha dibattutto del futuro proprio di questa e del comparto

Le protagoniste hanno discusso del cambiamento del rapporto di lavoro tra la produzione e la distribuzione, di quali attività ed attenzioni sarebbero necessarie per riuscire a farsi meglio conoscere sul nuovo mercato, di come i grossisti all’interno di un centro agroalimentare potrebbero essere di supporto, di spreco alimentare in campo, di come poterlo prevenire attraverso pack innovativi, di prodotti non belli ma decisamente buoni e da non sprecare.
Si è parlato anche dell’importanza della comunicazione e dell’uso dei social network per informare, trasmettere, diffondere, tutelare e valorizzare il settore dell’ortofrutta, del territorio e delle eccellenze italiane.

La trasmissione viene trasmessa in diretta web-radio da Radio Vida Network sul sito www.vidanetwork.it e tramite app Radio Vida Network. Le repliche saranno trasmesse: il giorno successivo – venerdì – alle ore 9.00 e il venerdì della settimana successiva alle ore 22.00

Per collegarsi ed ascoltare la trasmissione è possibile:
– collegarsi al sito www.vidanetwork.it
– app ufficiale RADIO VIDA NETWORK scaricabile gratuitamente per IOS e ANDROID
– nei maggiori aggregatori di radio
– su speaker Alexa e Google Home

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: