Home Prodotti Caffè Presentata al pubblico la nuova intesa fra Venjulia Rugby Trieste e Bazzara Espresso

Presentata al pubblico la nuova intesa fra Venjulia Rugby Trieste e Bazzara Espresso

In occasione della 53° edizione dell’internazionale regata velica triestina presso lo scenografico rooftop del Villaggio Barcolana è stata presenta al pubblico la nuova intesa fra Venjulia Rugby Trieste e Bazzara Espresso.

In occasione della 53a edizione dell’internazionale regata velica triestina, partecipatissima festa dello sport e del mare, presso lo scenografico rooftop del Villaggio Barcolana affacciato sul Golfo di Trieste e sulla Piazza Unità d’Italia, è stata presentata al pubblico la nuova intesa fra Venjulia Rugby Trieste e Bazzara Espresso, affiatato sponsor della società sportiva che conta oltre 350 atleti.

Chi segue il rugby sa che la sua essenza sta nei nobili valori alla base di questo sport, molti dei quali caratterizzano anche la filosofia aziendale della Bazzara Espresso, storica torrefazione triestina a conduzione familiare.

Il rugby insegna che per raggiungere la meta c’è bisogno di tanto duro lavoro” spiega Franco Bazzara, presidente della Bazzara Espresso, intervistato all’interno dello stand del rugby triestino allestito nel Villaggio Barcolana. “Insegna – prosegue – che va allenato il corpo ma anche il cervello, perché servono potenza così come strategia e autocontrollo. E che nessuno riesce a fare niente da solo: il gruppo, la comunità, sono fondamentali. Insieme e con determinazione si superano gli ostacoli e si raggiungono gli obiettivi: è il senso della vita, ed è ciò che ogni giorno cerchiamo di fare nella nostra azienda, un gruppo unito che dà sempre il massimo”.

Franco Bazzara e Maurizio Boz

Il rugby è una disciplina sportiva molto fisica ma assolutamente non violenta, spettacolare ma mai brutale, dove il fair play e il rispetto dell’avversario sono legge. Richiede determinazione e collaborazione fra compagni di squadra, senza protagonismi individuali. Ogni giocatore è importante, dal primo all’ultimo. Principi che rispecchiano lo spirito da sempre dimostrato dalla Bazzara Espresso nel fare rete, nel promuovere progetti inclusivi e un senso di appartenenza a un comparto produttivo ricco di tradizione.

“In questo sport ci si scontra ma ci si guarda negli occhi e, dopo la competizione, ci si abbraccia e si va insieme a ridere e scherzare – dice Franco Bazzara – Trovo che questo senso di amicizia e lealtà caratterizzi il mondo del rugby così come quello del caffè, uno dei pochi dove il valore della parola è rimasto tale e dove fra aziende concorrenti si è creato un rapporto simile a quello tra squadre rivali che però si rispettano perché hanno sofferto, lottato e pianto assieme”.

La Bazzara Espresso ha scelto di sostenere nella Venjulia Rugby Trieste le sezioni Seniores Femminile e Under 17, di cui è sponsor esclusivo. La prima perché le pari opportunità sono un importante credo aziendale che ha fatto impennare le quote rosa in casa Bazzara. Un altro punto in comune col mondo del rugby, dove le praticanti di sesso femminile (oltre 2 milioni e mezzo in tutto il mondo già nel 2018, secondo World rugby) sono in continuo aumento e rappresentano oltre un quarto dei praticanti totali.

Il sostegno alla Under 17 della Bazzara Espresso è motivato dall’idea che il rugby sia per i ragazzi una genuina educazione alla socialità: sviluppa lo spirito di gruppo, la disciplina, la capacità di gestire la propria aggressività e di comportarsi con responsabilità. “Forma un carattere forte in un fisico forte. Ti insegna a superare le difficoltà della vita” precisa Franco Bazzara “e come azienda supportiamo il rugby perché si tratta di una possibilità di crescita sana che possiamo dare ai nostri figli, e anche a noi stessi”.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: