Home Notizie Attualità Pomodoro contaminato: sequestrate 821 tonnellate nel salernitano

Pomodoro contaminato: sequestrate 821 tonnellate nel salernitano

Maxi operazione nel salernitano dove è stato disposto il sequestro di 821 tonnellate di pomodoro contaminato destinato a mercati esteri sottoforma di doppio o triplo concentrato

Maxi operazione nel salernitano dove la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore e i Carabinieri per la Tutela Agroalimentare hanno sequestrato 821 tonnellate di pomodoro semilavorato ritenuto contaminato.

Nel pomodoro – come riporta l’agenzia Ansa – a seguito di analisi sono stati rilevati elevati livelli di composti chimici tali da essere ritenuti dagli inquirenti nocivi per la salute umana.
La merce era conservata in fusti in attesa di essere lavorata e confezionata in vari formati per poi essere venduta prevalentemente su mercati esteri come doppio o triplo concentrato di pomodoro.

Pare che la quantità sequestrata sia solo parte di una lotto di prodotto ancora più consistente, in parte già commercializzato in paesi europei ed extra europei.

I I fratelli A.P. e A.D., titolari dell’azienda, sono stati denunciati per frode in commercio e commercio di sostanze nocive.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: