Home Attualità Pizza: 2 milioni di firme per la candidatura a bene immateriale dell’umanità
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Pizza: 2 milioni di firme per la candidatura a bene immateriale dell’umanità

0
pizza

Dopo un percorso durato bene sette anni, Coldiretti rende noto che durante questo fine settimana, al Villaggio allestito presso il Lungomare di Napoli, è stato raggiunto un importante obiettivo: sono state raccolte, infatti, tutte le 2.000 firme necessarie per presentare alla Commissione Unesco la candidatura della pizza come bene immateriale dell’umanità.
Come sottolinea l’Associazione: “La pizza napoletana dal 4 febbraio 2010 è stata ufficialmente riconosciuta come Specialità tradizionale garantita dall’Unione Europea, ma ora l’obiettivo è quello di arrivare ad un riconoscimento internazionale di fronte al moltiplicarsi di atti di pirateria alimentare e di appropriazione indebita dell’identità. Una necessità anche per difendere i consumatori  dalle pizze realizzate con farina proveniente da grano dell’Ucraina, mozzarelle ottenute da cagliate lituane, extravergine tunisino e concentrato di pomodoro cinese”.
Questa candidatura – promossa da Coldiretti insieme all’Associazione Pizzaiuoli Napoletani e alla Fondazione UniVerde –  è fondamentale per tutelare un comparto dell’economia, quello che ruota intorno a questo alimento, che vale circa 10 milioni di euro; inoltre, tutti gli italiani ritengono che la pizza sia il simbolo del made in Italy nel mondo.
Proprio per questo, probabilmente, quando la tra il 4 e l’8 dicembre a Seul l’Unesco dovrà votare le candidature, ci si aspetta un risultato positivo per questo alimento, importantissimo per la nostra tradizione culinaria ma anche, come abbiamo visto, per la nostra economia e che è, inoltre, il nostro simbolo di riconoscimento nel mondo.
Tra i beni immateriali dell’umanità del nostro Paese l’Unesco ha già riconosciuto la Dieta Mediterranea e la vite ad alberello di Pantelleria; non resta che aspettare qualche settimana per sapere se l’Italia potrà vantar anche questo ulteriore importante riconoscimento.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here