Home Eventi Pitti Taste cresce con il meglio dell’italian food lifestyle
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Pitti Taste cresce con il meglio dell’italian food lifestyle

0
taste

Da sabato 10 a lunedì 12 marzo 2018, la Stazione Leopolda di Firenze ospita l’edizione numero tredici di Taste – In viaggio con le diversità del gusto, il salone di Pitti Immagine dedicato alle eccellenze della food culture e del lifestyle legato al cibo di qualità.
Diventato evento di riferimento per il suo pubblico numerosissimo di professionisti del settore e di gourmand, Taste mette in scena le novità di 400 aziende partecipanti (numeri in crescita rispetto ai 380 espositori all’ultima edizione), una selezione delle migliori realtà italiane del cibo di qualità e dell’enogastronomia contemporanea – ma anche di oggetti di food & kitchen design, capi e attrezzature tecniche per la cucina, il tutto condito e arricchito da presentazioni, eventi e dibattiti sui temi più contemporanei della tavola.
Novità e tema di questa edizione è l’approfondimento sul FORAGING, che ispirerà l’allestimento e l’atmosfera del salone: cercare, riconoscere, raccogliere e cucinare con le piante selvatiche.
Alghe, erbe, arbusti, licheni, semi, resine, radici, scelti nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza personale protagonisti di un Ring e di una serie di eventi curati da Pitti Immagine in collaborazione con Wood*ing, Wild Food Lab, il laboratorio di ricerca animato da Valeria Mosca. Il cibo selvatico, disponibile nei nostri ecosistemi, è un’importante risorsa alimentare e culturale esistente a impatto quasi nullo sul pianeta. Conoscere la possibilità di utilizzarlo riavvicina alla nostra identità nella sua forma più autentica e apre a sperimentazioni culinarie di alto livello contemporaneo, in linea con la salvaguardia ambientale. Un modo di comprendere la complessità con cui il cibo si lega alla nostra esistenza, alla salute del pianeta terra e dei suoi equilibri.
Tra gli eventi dedicati ad approfondire il tema di questa edizione, la forager & chef Valeria Mosca condurrà il talk “La Geografia del Foraging” assieme allo chef di Copenhagen Roberto Flore. Il tema del talk: “Dalle Alpi alle coste italiane fino agli habitat del nord Europa. Perché raccogliere oggi? Secondo quali dinamiche è giusto farlo?”, un’indagine sui significati, le finalità e le utilità del foraging nel nostro secolo.
Ogni nuova edizione di Taste è un viaggio attraverso cibi, vini, oggetti e idee, alla scoperta delle molteplici dimensioni in cui oggi si esprime e si sperimenta il gusto. Con un set di allestimento coinvolgente e d’atmosfera, curato da Alessandro Moradei, e al termine del percorso uno spazio speciale – il Taste Shop – dove acquistare i prodotti in esposizione.
Taste è anche molto altro: ricordiamo tra i vari eventi la presentazione del nuovo manifesto de La Cucina Italiana, uno dei più famosi e autorevoli mensili italiani di gastronomia e cultura alimentare, che si svolgerà domenica 11 alle ore 15, e la la gara eliminatoria di pesto genovese al mortaio valida per il VII Campionato Mondiale.
Non mancheranno anche gli eventi collaterali del FuoridiTaste FuoriDiTaste che a ogni stagione riesce ad animare Firenze e i suoi luoghi più famosi e curiosi con cene, degustazioni a tema, installazioni, spettacoli e performance, talk e nuovi modi conviviali di interpretare il food: un programma fitto di appuntamenti che registrano un successo e una partecipazione crescenti, e che ogni anno riserva ai partecipanti belle sorprese.
“Taste è alla continua ricerca di novità e di sfide dice Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine. “Al suo tredicesimo appuntamento registra ancora una volta un incremento nel numero delle aziende – con numerosissime richieste di partecipazione da tutta Italia – per offrire a ogni edizione nuovi prodotti, nuove curiosità, nuove storie al suo pubblico di buyer internazionali e di appassionati. Una crescita che mantiene però ben dosati gli ingredienti della qualità e della selezione, che punta a un equilibrio tra le diverse tipologie di prodotto e le anime del salone, da sempre un punto fermo della manifestazione. E poi ancora nuove sfide nel trovare i temi e i trend forti del food contemporaneo. Perché lo spirito di Taste è anche questo: aggiungere sempre nuove sfaccettature agli stili di vita contemporanei”.   

 

Clicca qui per leggere il calendario completo degli eventi

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here