Home Aziende Per il latte fresco Granarolo nuova veste grafica, nuovo prezzo e nuova...

Per il latte fresco Granarolo nuova veste grafica, nuovo prezzo e nuova piattaforma

0
granarolo, latte fresco granarolo

Granarolo S.p.A. – uno dei maggiori operatori agro industriali del Paese a capitale italiano – lancia una nuova campagna di comunicazione a sostegno del latte fresco – icona del Gruppo che rende protagonista la Filiera, la più importante d’Italia, fatta di 700 soci-allevatori distribuiti in molte regioni italiane.

Il piano di lancio partirà a scaffale il 18 dicembre e prevede:

  • una nuova veste grafica che coinvolgerà tutti i formati delle referenze di latte fresco e alto pastorizzato a marchio Granarolo (Latte Fresco Alta Qualità, Latte Fresco Piacere Leggero, Latte Più Giorni Intero, Latte Più Giorni Parzialmente Scremato, Latte Più Giorni Scremato)
  • un nuovo posizionamento di prezzo per il Latte Fresco Alta Qualità e il Latte Fresco Piacere Leggero nel formato da 1 litro.

In etichetta comparirà un’Italia agricola composta dagli allevatori della filiera Granarolo, veri custodi del territorio, e dai loro animali. La nuova campagna si concentrerà su tre pilastri fondamentali:

  • l’italianità, perché il latte è dei 700 soci-allevatori presenti in 12 regioni italiane;
  • la responsabilità, perché Granarolo, nel contesto del proprio piano strategico, ha certificato sul benessere animale tutti i propri allevamenti attraverso un ente terzo (Certificazione CSQA DTP 122 – Cert. N° 53446);
  • la garanzia, perché ogni anno vengono effettuati 400mila controlli su tutta la filiera per verificare ogni fase di produzione e trasformazione e offrire un latte buono, sicuro e controllato, spesso con parametri superiore a quelli imposti per legge.

Inoltre, con l’obiettivo di comunicare la presenza del Gruppo sul territorio, sul pack sarà presente un QR Code che inviterà il consumatore a scoprire l’allevamento Granarolo più vicino.

“Torniamo sugli scaffali e in comunicazione con il nostro prodotto icona, il latte – ha commentato Filippo Marchi, Direttore Generale di Granarolo –, veicolando a un consumatore sempre più attento agli aspetti nutrizionali e ambientali le certezze che può trovare nelle nostre bottiglie: qualità che premia gli allevatori, controlli in ogni fase di lavorazione dalla stalla fino al punto vendita, una filiera georeferenziata, sostenibile e visitabile, un benessere animale in allevamento certificato. E in questo momento storico nel quale si tende a bere meno latte, soprattutto in età adulta, Granarolo ha deciso di essere maggiormente vicino alle famiglie posizionando il proprio prodotto latte a 1,39 Euro”.

Sul nuovo sito Granarolo Fresco (www.granarolofresco.it), che sarà la piattaforma di raccordo di tutti i contenuti della campagna, il consumatore potrà trovare tutte le informazioni relative all’impegno quotidiano della filiera in una produzione responsabile, sostenibile e garantita, interviste ai soci-allevatori, curiosità e contenuti educational, la mappa degli allevamenti del Gruppo e una sezione dedicata alle fattorie didattiche.
A supporto della campagna e per approfondire aspetti chiave quali la sostenibilità, la qualità e il benessere animale, sulla nuova piattaforma verrà lanciata anche “Fresco – Storie di qualità”, una nuova e originale web serie in tre episodi ideata per guidare i consumatori alla scoperta di alcuni degli allevamenti italiani di qualità della filiera Granarolo.
A condurre questo approfondimento con sagacia e curiosità ci sarà Gianumberto Accinelli, divulgatore scientifico, econarratore, autore di numerosi libri e conduttore radiofonico.
La serie si compone dei seguenti episodi:

Episodio 1 – Una stalla di oggi con uno sguardo lungo al futuro:  A Sant’Alberto (RA) biologico e innovazione vivono in simbiosi perfetta nel nome del territorio.

Episodio 2 – La stalla di una ragazza determinata: A Remedello (BS) una storia al femminile del territorio lombardo che premia l’impegno.

Episodio 3 – Storie di famiglia, storie di amore per la terra: Ad Acerenza (PZ) la storia di una famiglia, l’attaccamento alla terra lucana e una stalla nata molti decenni fa che oggi è un punto di riferimento.


Gruppo Granarolo:
Il Gruppo Granarolo, uno dei principali player dell’agroalimentare italiano, comprende due realtà diverse e sinergiche: una cooperativa di produttori di latte – Granlatte – che opera nel settore agricolo e raccoglie la materia prima – e una società per azioni – Granarolo S.p.A. – che trasforma e commercializza il prodotto finito e conta 18 siti produttivi dislocati sul territorio nazionale, 2 siti produttivi in Francia, 3 in Brasile, 1 in Nuova Zelanda, 1 in Regno Unito.
Il Gruppo Granarolo rappresenta così la più importante filiera italiana del latte direttamente partecipata da produttori associati in forma cooperativa. Riunisce infatti circa 700 allevatori produttori di latte, un’organizzazione di raccolta della materia prima alla stalla con 70 mezzi, 720 automezzi per la distribuzione, che movimentano 850 mila tonnellate/anno e servono quotidianamente circa 50 mila punti vendita presso i quali 20 milioni di famiglie italiane acquistano prodotti Granarolo.
La missione del Gruppo all’estero è di esportare la tradizione di prodotti Made in Italy, anche uscendo dal perimetro dairy. Granarolo ha infatti diversificato il proprio portafoglio negli ultimi anni.
Il Gruppo si avvale di controlli qualità esterni svolti da enti di certificazione internazionale qualificati e garantiti dall’International Food Standard (IFS), dal British Retail Consortium (BRC) e dall’EU Organic Food Certification (CCPB). Dal 2002, il processo produttivo è certificato dal sistema di gestione qualità ISO 9001.
Il Gruppo Granarolo conta oltre 2.900 dipendenti al 31/12/2017. Il 77,48% del Gruppo è controllato dal Consorzio Granlatte, il 19,78% da Intesa Sanpaolo, il restante 2,74% da Cooperlat.
Nel 2018 il Gruppo realizzerà un fatturato di oltre un miliardo e 300 milioni di Euro.
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here