Home Business Scuola & Formazione Partesa: lunedì doppio appuntamento con la formazione

Partesa: lunedì doppio appuntamento con la formazione

partesa

Crescono gli appuntamenti di Partesa per la formazione dei professionisti del settore Horeca; lunedì 29 si terrà a Francavilla a Mare l’ultimo degli incontri di ottobre dedicati al vino del progetto OpenWine di Partesa e, in contemporanea a Firenze parte My Spirits di Partesa, il ciclo di incontri dedicato all’affascinante mondo e alla cultura della gamma di prodotti – gli spirits, appunto – che più hanno successo nel fuori casa e che si concluderà a Milano il prossimo 26 novembre.

OpenWine di Partesa: chiusura in grande stile a Francavilla a Mare

L’ultimo appuntamento di ottobre con gli OpenWine di Partesa è per lunedì 29 ottobre, dalle 14:00 alle 20:00, all’Hotel Villa Maria Hotel & Congress Center di Francavilla al Mare (CH).
Per l’occasione, Partesa ha coinvolto 55 produttori di vino (per un totale di  250 etichette da degustare) che, insieme ai professionisti del mondo vino, accoglieranno i clienti del territorio, una delle zone strategiche per il business Partesa.

La parola d’ordine di questa giornata è formazione di valore: i clienti potranno partecipare a delle masterclass tenute da esperti del settore food&wine. Un format nel format, per offrire momenti di particolare valore formativo agli ospiti.

Il calendario prevede due appuntamenti speciali:
– alle 10:30, la verticale di vini della cantina Oasi degli Angeli
– alle 17:00, una degustazione guidata degli champagne Drappier.

I professionisti vino Partesa saranno a disposizione per consulenze mirate sul servizio perfetto, punto di partenza per la valorizzazione del proprio portfolio prodotti. Quella di Francavilla al Mare è solo una tappa di un lungo viaggio – da nord a sud – che, per tutto l’anno, porterà gli esperti Partesa a confrontarsi con i propri partner e clienti, con l’obiettivo di creare sinergie e dare valore al business e all’intera filiera.

Il settore della distribuzione impone sempre nuove sfide e oggi è sul servizio che si gioca e vince la partita. Gli OpenWine rappresentano una delle carte vincenti, un unicum nel genere: sono occasioni di incontro e formazione, in grado di valorizzare la competenza dei clienti, incrementando le loro opportunità di business.

Le cantine coinvolte

Abruzzo: Agricosimo, Agriverde, Barba, Contesa, Jasci & Marchesani, Massetti, Praesidium; Campania: Fattoria La Rivolta, Rocca del Principe; Friuli Venezia Giulia: Ronco dei Tassi, Vigna del Lauro; Liguria: Poggio dei Gorleri; Lombardia: Gatti, Bosio; Marche: Oasi degli Angeli, Umani Ronchi; Molise: Cantine Salvatore; Piemonte: Bovio, Ca’ del Baio, Ca’ Viola, Gianni Doglia, Marcalberto, Monchiero Carbone; Puglia: Accademia dei Racemi, A Mani, Giancarlo Ceci, Luca Attanasio, Michele Biancardi, Severino Garofano, Tenute Chiaramonte, Vallone; Sardegna: Audarya; Sicilia: Filippo Grasso, Spadafora; Toscana: Liòòiano, Terenzi, Torre a Cona, Ventolaio; Trentino: Dorigati; Alto Adige: Kossler, Roeno, Von Blumen, Wassererhof, Bessererhof; Veneto: Bellenda, Ca’ Rugate, Merotto, Sutto; Francia: Domaine du Prè Semelè, Domaine Zèlige Caravent, Domaine Hamelin, Drappier; Germania: Weegmuller; Spagna: Eudald Massan Noya.

 

Parte da Firenze la terza edizione di My Spirits di Partesa

My Spirits di Partesa si conferma, per il terzo anno consecutivo, il primo vero evento interamente dedicato al mondo degli Spirits, aperto agli addetti ai lavori e a tutti gli appassionati del settore.

Il ciclo di appuntamenti dedicati a una delle categorie prodotto sempre più strategiche per Partesa e per il business del Fuori Casa prende il via, il prossimo 29 ottobre, dalle 14:30 alle 21:00, al Teatro Obi Hall di Firenze. L’ultimo incontro coinvolgerà la città di Milano, il prossimo 26 novembre.

Nato con l’obiettivo di creare una piattaforma d’incontro tra i produttori e gli operatori dell’Horeca del territorio e di offrire momenti di formazione sulla cultura di prodotto, sul servizio e sui nuovi trend avvalendosi della collaborazione di esperti –  quest’anno il format di My Spirits si rinnova per offrire un’esperienza ancor più immersiva.
Il programma prevede due seminari curati da Fulvio Piccinino, sommelier AIS e Barman Aibes, docente di corsi su Distillazione e Spirits in diversi master dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.
Alle 15:30 e alle 18:30 due incontri dal titolo: “Il ritorno dell’aperitivo”. Alle 17:00 spazio alla storia dello spirits che più sta spopolando nei locali italiani: “Il gin è italiano”.
Anche Bruno Vanzan, il barman più seguito d’Europa, sarà presente all’evento per conquistare i presenti con uno dei suoi spettacoli di Exhibition flair: i fortunati che assisteranno alla dimostrazione potranno anche degustare un suo cocktail inedito, preparato per l’occasione (alle 16:30 e alle 19:30).

Per tutti i partecipanti My Spirits rappresenta una occasione unica per degustare in purezza alcune delle 500 etichette disponibili, dagli spirits più conosciuti ad alcune chicche in grado di convincere anche gli amanti dei prodotti più ricercati.

Le tre tappe del 2017 hanno registrato numeri davvero importanti: 20 partner coinvolti, oltre 70 postazioni drink suddivise in isole tematiche, più di 500 referenze degustate in purezza e oltre 5.000 cocktail preparati e proposti in degustazione. In totale, hanno partecipato circa 2.700 persone che hanno potuto assistere a 9 ore di seminari dedicati a Vermouth, Gin, Spiriti Messicani e Miscelazione Futurista. Solo ai seminari di Fulvio Piccinino hanno partecipato oltre 1.300 persone. Certo, i numeri non sono tutto, ma danno la dimensione di quanto gli eventi dedicati al mondo degli Spirits riscuotano un grande successo.

Partesa è una società specializzata nei servizi di vendita, distribuzione, consulenza e formazione per il canale Ho.Re.Ca.
Con 29 anni d’esperienza e 45.000 clienti, Partesa ha raggiunto la massima capillarità distributiva, un attento portfolio di prodotti di qualità, servizi personalizzati e una grande solidità logistica. Un’azienda che cresce con le esigenze del mercato, in grado di offrire un’innovativa politica commerciale.  La struttura, che impiega circa 1.150 persone, conta 46 depositi, 9 unità territoriali e un’ampia flotta di veicoli. Si posiziona come un business partner in grado di fornire consulenza e formazione e sviluppare proficue sinergie tra i player della filiera

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: