Home Lifestyle Packaging e arte: l’artista giapponese rivisita le confezioni degli snack
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Packaging e arte: l’artista giapponese rivisita le confezioni degli snack

0

Le confezioni dei nostri snack preferiti ci rimandano a qualcosa di familiare. Riconosciamo subito i packaging sugli scaffali per i colori e i loghi che sono entrati nel nostro immaginario quotidiano, dal classico tubo delle patatine Pringles alla scatola blu dei biscotti Oreo. Ma c’è chi mette in gioco tanta fantasia e immaginazione da riuscire a scardinare le classiche forme e dare nuova vita alle confezioni che finirebbero tra i rifiuti.

E dove se non in Giappone, patria dei manga (tipici fumetti giapponesi) e dei robot, ma soprattutto degli origami, poteva avvenire la magia.

Questo tipo di arte viene definita kirigami ed è una variante dell’origami. Se con quest’ultima la carta viene solo piegata per creare forme nuove a partire da un foglio, l’arte del kirigami presuppone anche degli intagli per realizzare soggetti 3D.
Il talentuoso artista giapponese Haruki conta più di 90.000 followers su twitter, dove condivide le foto delle sue creazioni “pop”.

L’omino delle patatine Pringles prende vita a partire dal tipico tubo, delle scatole di cioccolata si trasformano in un cavaliere medievale, confezioni di biscotti sono trasformate in castelli sospesi nel cielo, il classico cartone che contiene una bevanda Nestlé venduta in Giappone diventa un treno a vapore con tanto di vagoni e binari sospesi, un dispenser di fazzoletti si trasforma in una foca.

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here