Home Aziende Oleificio Zucchi: la sua esperienza di e-commerce con il “Made in Italy...

Oleificio Zucchi: la sua esperienza di e-commerce con il “Made in Italy 4.0”

0
Oleificio Zucchi: la sua esperienza di e-commerce con il

Covid e lockdown hanno modificato le abitudini degli italiani anche dal punto di vista degli acquisti, portando come mai prima d’ora l’attenzione sulle potenzialità, ma anche le criticità dell’e-commerce.

Oleificio Zucchi ha presentato la propria esperienza nel contesto del convegno online “E-commerce: una strada sicura per il made in Italy?”, alla presenza del Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati Filippo Gallinella.

Manuel Sirgiovanni, Direttore Divisione Consumer di Oleificio Zucchi, è intervenuto accanto ai rappresentanti di importanti player dell’e-commerce mondiale per raccontare i momenti che hanno caratterizzato il business della storica azienda cremonese negli ultimi mesi, dal proseguimento delle attività, nel rigoroso rispetto delle norme di sicurezza, agli impatti della pandemia sulle vendite, in particolare online.

Uno dei nostri punti di forza è la nostra ampiezza di gamma, e abbiamo sempre trovato l’e-commerce un ottimo strumento per valorizzarla e farla conoscere in maniera totalmente trasparente. Durante il lockdown, il nostro sito e i nostri canali social ci hanno permesso di dialogare in maniera semplice e diretta con i nostri consumatori, mettendo a loro disposizione, in pochi click, il prodotto più adatto”, commenta Manuel Sirgiovanni.

“Questi ultimi mesi hanno sicuramente aiutato a riflettere sull’importanza di un made in Italy 4.0, che possa donare valore alla filiera e a tutti i suoi operatori in un’ottica di completa trasparenza ed accessibilità. Noi di Oleificio Zucchi in questo siamo stati pionieri, grazie al progetto Filiera 4.0 e alla creazione della prima Certificazione di Sostenibilità per l’Olio Extravergine d’Oliva, e siamo convinti che solo proseguendo in questa direzione si possa generare un reale beneficio per il comparto agroalimentare italiano, eccellenza a livello mondiale”, aggiunge Alessia Zucchi, AD di Oleificio Zucchi.

 

Oleificio Zucchi nasce nel 1810 nel lodigiano come attività artigianale a conduzione familiare dedicata all’estrazione di olio da semi per uso alimentare. Nel corso degli anni, sotto la guida della famiglia Zucchi, l’azienda cresce sia da un punto di vista industriale, con un moderno stabilimento che occupa oggi un’area di 110.000 mq, sia a livello di business, introducendo la linea dell’olio d’oliva come naturale completamento accanto alla gamma di oli di semi.
Oggi Oleificio Zucchi è una realtà industriale e commerciale italiana di primaria importanza nel settore oleario, con una significativa presenza sul mercato italiano e una crescente presenza all’estero: con la Divisione Consumer, produce e distribuisce oli da olive e da semi sia a marchio proprio – principalmente con il brand Zucchi – sia a marchio privato, mentre con la Divisione Bulk è fornitore di oli sfusi per l’industria alimentare. L’approccio innovativo e l’alta qualità dei suoi prodotti, accanto all’impegno per la valorizzazione e lo sviluppo del comparto, rendono Oleificio Zucchi un punto di riferimento nel mondo dell’olio e un partner affidabile del trade moderno.
Impegnata da sempre per portare sulla tavola le migliori materie prime selezionate e armonizzate dai suoi blendmaster, e fedele ai suoi valori fondanti di trasparenza e responsabilità sociale e ambientale, Oleificio Zucchi ha dato vita al primo disciplinare di Certificazione di Sostenibilità dell’intera filiera dell’olio Extra Vergine da olive (DTP 125), garantita da CSQA. Viene assicurata così per i suoi oli da olive, in Italia e in Europa, una filiera di eccellenza, trasparente e tracciabile in ogni passaggio, fondata sul rispetto per l’ambiente, sul giusto riconoscimento economico del lavoro, sui diritti dei lavoratori. Secondo gli stessi principi, l’azienda ha implementato negli anni diverse misure per limitare l’impatto ambientale della produzione, quali la riduzione della carbon footprint, la realizzazione di un impianto di cogenerazione e di un raccordo ferroviario per la movimentazione delle merci, la riduzione del consumo di acqua. www.oleificiozucchi.com – www.zucchi.com

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
         

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here