Home Olio e condimenti Non vedenti e ipovedenti a scuola di olio con Evoo School Italia
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Non vedenti e ipovedenti a scuola di olio con Evoo School Italia

0
Evoo School Italia

EVOO School Italia, la scuola dell’olio extravergine aperta a maggio da Unaprol – Consorzio olivicolo italiano, insieme a Coldiretti e Campagna Amica, ha lanciato un corso per assaggiatori di olio extravergine d’oliva dedicato a 15 persone non vedenti e ipovedenti.

Il corso di pratica e teoria si è svolto nella Tenuta Passerano a Gallicano nel Lazio e si è concluso a Napoli con l’assegnazione degli attestati.
“È una sperimentazione innovativa, di spiccato valore etico, che vogliamo ripetere e sviluppare nei prossimi mesi – spiega David Granieri, presidente Unaprol – I partecipanti si sono rivelati perfetti assaggiatori, con gusto e olfatto particolarmente sviluppati e un’autentica percezione del prodotto, senza condizionamenti, dovuti ad esempio al colore dell’olio. Questa è una delle prime iniziative della Evoo School Italia, la scuola che abbiamo aperto a Roma per diffondere la cultura dell’olio e del consumo responsabile dedicando una particolare attenzione all’impegno sociale. Una direzione che intendiamo seguire. L’olio italiano non ha rivali al mondo per qualità e biodiversità, un patrimonio unico che deve poter essere accessibile a tutti”.

Evoo School Italia
Evoo School Italia ha già costituito un comitato scientifico per sviluppare tematiche e argomenti connessi all’olio extravergine di oliva e legati all’attualità, configurando così l’istituto come un nuovo centro di riferimento per tutti gli operatori della filiera olivicola.
La Evoo School Italia offre, oltre ad una parte teorica, una di formazione sensoriale con prove, incontri e degustazioni, ed è pensata per offrire una formazione altamente specializzata e si rivolge a imprenditori agricoli, consumatori, buyer, operatori della ristorazione, frantoiani, appassionati e blogger.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (2)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here