Home Protagonisti Nicola Annunziata, uno dei più giovani chef stellati firma il menu del...
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Nicola Annunziata, uno dei più giovani chef stellati firma il menu del “1978” a Roma

0
Nicola Annunziata

Nicola Annunziata arriva a Roma, al ristorante 1978 di Stefano Cocco. Lo chef, campano reduce dall’esperienza stellata del Vistamare Restaurant a Latina, è pronto a portare nella Capitale un po’ del suo mare e dell’orto, in un indirizzo gourmet tra Porta Pia e villa Torlonia.

Classe 1991, noto come uno dei più giovani chef stellati d’Italia, nasce e cresce a Sarno in provincia di Salerno. Dal mare alla città, insieme alla sua brigata approda al 1978 per un nuovo inizio.

Annunziata propone una cucina leggera, semplice nei concetti, con pochi ingredienti legati da tecniche all’avanguardia, come azoto e osmosi.

Stefano Cocco ha concepito un ristorante a misura d’uomo dove ogni cliente deve essere “trattato da re. Per Cocco “il lusso è un insieme di percezioni uniche provate dai nostri cinque sensi. E in un’epoca in cui il tempo da dedicare a sé è spesso la risorsa più scarsa, qui è proprio quella da valorizzare, la più preziosa“.

Il concept di 1978 è quello di vivere non una semplice serata o un semplice pasto, ma un incantesimo. Una magia. Aprire la porta su un altro universo: quello della nostra vita.

Utilizzando ingredienti genuini, freschi e selezionati con grande rispetto della stagionalità, la proposta di una scelta di piatti capaci di attraversare gli anni. Allora è tempo di sedersi, accomodarsi al tavolo, lasciarsi coccolare e scegliere il momento preciso in cui tornare. Una cantina che spazia dai grandi classici italiani e i vini francesi. Pane artigianale di produzione propria e prodotti di altissima qualità.

Dal Vistamare proviene anche Federica Santucci, giovane pastry chef. Con la sua doppia cittadinanza italo-canadese, Federica ha un’impronta molto moderna. Ama lavorare il cioccolato e per le sue creazioni si affida alle stagioni. “Per i mesi estivi ho pensato a Melone, basilico e yogurt: delle sfere di Aperol Spritz, un sorbetto al melone e basilico e una spuma di yogurt acido” afferma. Dalla brigata del Vistamare, a seguire lo chef Annunziata anche Marco Truzzi che al 1978 si occupa dei primi piatti.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (3)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here