Home Notizie Attualità New York vieta il cannabidiolo al ristorante

New York vieta il cannabidiolo al ristorante

cannabidiolo

New York mette al bando da cibi e bevande il cannabidiolo, ovvero la sostanza non psicoattiva contenuta nella marijuana la cui vendita negli Usa è legale ed è utilizzato spesso a scopo terapeutico.

La decisione è stata confermata dal dipartimento alla salute di New York City, che in una nota dichiara “i ristoranti di New York City non posso aggiungere alcunché a cibi e bevande che non sia giudicato sicuro per la salute. Abbiamo la responsabilità di proteggere la salute dei newyorchesi. Perciò sino a che non sarà decretato che il cannabidiolo è un additivo innocuo, il dipartimento ordina che non sia presente nei prodotti offerti nei ristoranti.
Secondo Eater New York ispettori del Dipartimento della Salute del Comune hanno già sequestrato in una pasticceria-ristorante dei biscotti contenenti cannabidiolo (CBD).
Questa categoria di prodotti stanno diventando molto popolari negli Stati Uniti e sempre più locali di New York hanno nel menu ad esempio cocktail con CBD. Questa legge restrittiva legata alla somministrazione degli alimenti, inoltre, pare stia per essere adottata anche nel Maine.
L’Italia all’inizio di gennaio aveva segnalato al Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) di aver respinto alla frontiera dei biscotti con pezzetti di cioccolato provenienti dai Paesi Bassi, che contenevano CBD, in quanto il cannabidiolo è un nuovo ingrediente alimentare non autorizzato.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: