Home Latte, Latticini & Caseari Nel 2018 export da record per i formaggi italiani
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Nel 2018 export da record per i formaggi italiani

0
formaggi italiani

Nel 2018 il valore delle esportazioni dei formaggi italiani ha superato le 418 mila tonnellate per un valore economico di 2,7 miliardi di euro. Lo comunica Assolatte sulla base di elaborazioni Istat che mostrano sul podio delle eccellenze italiane più amate all’estero, al primo posto la mozzarella con poco meno di 100 mila tonnellate e a seguire Grana Padano e Parmigiano Reggiano, che in forme, in pezzi o grattugiati hanno raggiunto le 130 mila tonnellate.
Oltre all’export cresce l’intero settore caseario che per la prima volta ha superato il miliardo di euro. Dati eccezionalmente positivi, precisa l’associazione, nonostante il 2018 abbia mostrato tassi di crescita di appena lo 0,7% a causa di una forte contrazione negli Usa.
Il mercato europeo con 318mila tonnellate assorbe tre quarti di tutte le esportazioni casearie, seguono il continente americano con il 10% dei volumi (40 mila tonnellate), i paesi extra Ue (6%) e l’Asia (6%).
I risultati positivi secondo Assolatte, sono merito degli accordi europei di libero scambio; la Corea del sud, ad esempio, tra le prime a firmare un’intesa con l’UE dalla sottoscrizione dell’accordo ha aumentato l’import dei formaggi italiani del 237%, superando le 3.000 tonnellate.
Anche l’accordo con il Canada ha dato i suoi frutti: il primo anno di validità si è chiuso con +28,8% di vendite; Grana padano e Parmigiano Reggiano sono cresciuti del 20%, del 27% i grattugiati. Ottimi risultati anche per Gorgonzola (+73%) e pecorini (+45,5%).

5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here