Home Notizie Ambiente & Sostenibilità Molini Pivetti presenta a Cibus il “Manifesto per la Sostenibilità”

Molini Pivetti presenta a Cibus il “Manifesto per la Sostenibilità”

Molini Pivetti espone le linee guida per una crescita responsabile durante un evento in presenza e in diretta su Facebook, Instagram e Linkedin. Gianluca Pivetti: “cerchiamo di diffondere il concetto di gestione sostenibile delle attività produttive"

Consapevolezza e condivisione. Sono questi i due concetti attorno ai quali la nostra azienda continua a lavorare, per affrontare le richieste di un mercato sempre più complesso, sensibile ed esigente nei confronti del Pianeta. Comprendere e mettere in pratica strategie sostenibili impone un impegno costante e necessità di linee guida da poter applicare in modo efficace. Per queste ragioni oggi abbiamo presentato il primo Manifesto per la Sostenibilità, che racchiude tutto il nostro impegno verso una crescita responsabile”.

Si rinnova quindi al Cibus, con le parole di introduzione di Gianluca Pivetti, titolare dell’azienda ferrarese Molini Pivetti, l’impegno che da anni il brand porta avanti nel proporre un modello di sviluppo rispettoso dell’ambiente. All’evento che si è svolto il primo settembre, sia in presenza allo stand, sia con una diretta visibile nei canali social (Facebook, Instagram e Linkedin), è stato infatti presentato il primo “manifesto per la Sostenibilità” del molino di Renazzo, realizzato in collaborazione con Perfect Food, spin off di LCE dedicato allo sviluppo di percorsi sostenibili nel food.

Nel documento si confermano le intenzioni già esposte e messe in pratica nel disciplinare Campi Protetti Pivetti, sottoscritto da un centinaio di aziende agricole, che ha portato alla produzione di grano destinato alla linea di farina da agricoltura sostenibile “Campi Protetti Pivetti Sostenibile”. La dedizione e la passione che l’azienda di Renazzo pone per la salvaguardia degli ecosistemi e la tutela della biodiversità non restano infatti valori condivisi in senso astratto ma si trasformano sempre di più in azioni concrete.

Il manifesto – aggiunge Alessandro Zucchi, agronomo e responsabile dei progetti di filiera Molini Pivetti sottolinea i nostri valori, le nostre strategie, ed è un riconoscimento verso coloro che, con cura e rispetto, ci permettono di alimentare e sostenere la svolta sostenibile. Mi riferisco a tutto il comparto agricolo, verso il quale il nostro impegno è fornire condizioni economiche, ambientali, tecnologiche e di mercato che permettano di operare in modo virtuoso per sé e per gli altri. Questo avviene grazie alla continua ricerca e all’uso di tecniche innovative che stiamo raccontando anche in questi giorni attraverso le nostre dirette da Cibus“.

Il molino costruito nel 1875 da Valente Pivetti – ha inoltre ricordato Tonia Sorrentino, marketing manager di Molini Pivetti nel corso degli anni è diventato un punto di riferimento assoluto per i professionisti più esigenti delle industrie e dei consumatori del settore alimentare, anche e soprattutto nell’ambito della sostenibilità”.

“I risultati – ha aggiunto Gianluca Pivetti sono stati resi possibili grazie alla collaborazione, all’impegno e alla responsabilità di quella che non esitiamo a definire una vera e propria squadra, un team con un obiettivo comune. Ogni attività dal campo alla tavola deve essere sempre guidata dall’attenzione ai temi della sostenibilità e del rispetto delle risorse che trasformiamo in valore. Sottolineiamo l’importanza dell’innovazione e dell’investimento tecnologico, tanto quanto l’apporto fondamentale delle comunità locali. Vogliamo pensare che questo manifesto, con il quale cerchiamo di promuovere e diffondere il concetto di gestione sostenibile delle attività produttive, possa creare una filiera sempre più virtuosa, affinché quello che oggi rappresenta un’eccezione diventi la normalità”.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: