Home Lavoro McDonald’s: il Talent Day per scoprire le opportunità di lavoro
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

McDonald’s: il Talent Day per scoprire le opportunità di lavoro

0
McDonald's Recruiting Day

Nuovi profili professionali, opportunità lavorative, programmi di formazione per i dipendenti e percorsi di crescita: in occasione del suo primo Talent Day McDonald’s apre le porte al pubblico e ai potenziali candidati. L’appuntamento è per sabato 14 settembre in tutti i McDonald’s d’Italia: un’occasione per incontrare i dipendenti, scoprire cosa significa lavorare da McDonald’s oltre agli stereotipi e candidarsi alle 1.000 posizioni ancora aperte in Italia per il 2019.

Con 600 ristoranti, 24 mila dipendenti e 1 milione di clienti ogni giorno, McDonald’s rappresenta una concreta opportunità di entrare nel mondo del lavoro e di realizzare i propri progetti di vita, grandi o piccoli che siano. Negli ultimi anni l’evoluzione del brand, la sua crescita e la radicale trasformazione nelle modalità di servizio hanno modificato profondamente il lavoro e le soft skill necessarie, grazie a un focus orientato sul cliente e su servizi quali l’accoglienza, il servizio al tavolo e l’intrattenimento per le famiglie.

“Le nostre persone e le loro storie sono il motore che alimenta il successo di McDonald’s. A loro abbiamo dedicato il Talent Day, un’occasione per scoprire il lavoro da McDonald’s e per candidarsi alle posizioni ancora aperte per il 2019” ha dichiarato Mario Federico, Amministratore Delegato di McDonald’s Italia. “Tutti credono di sapere cosa significhi lavorare da McDonald’s, ma noi sappiamo che non è così: per questo, per sfatare alcuni luoghi comuni e anche per raccontarci abbiamo organizzato questa giornata. Siamo da sempre un’azienda che investe sulle proprie persone, creando lavoro, possibilità di crescita, formazione e percorsi di carriera; stiamo continuando a farlo e la nostra volontà è quella di proseguire su questa strada”.

Il team di lavoro di un ristorante McDonald’s è formato da diverse figure professionali, ciascuna con ruoli e responsabilità specifiche: dal Crew, le cui principali caratteristiche sono la flessibilità, la gestione del tempo e lo spiccato orientamento al cliente, al Responsabile Accoglienza Clienti, a cui sono richieste capacità di relazione, empatia e propensione al rapporto con il cliente, fino al Manager, che gestisce il lavoro, pianifica i turni e coordina il servizio, e al Direttore, responsabile del team e dei risultati economici del ristorante.

McDonald’s conta in Italia 24.000 dipendenti che lavorano in 600 ristoranti distribuiti su tutto il territorio nazionale. La maggior parte è composta da donne (62%), che costituiscono anche il 50% degli store manager. L’età media dei dipendenti è 31,5 anni, 30 per i crew, 35 per i manager e 39 per gli store manager. Il 92% dei dipendenti che lavora da McDonald’s è assunto con contratti di apprendistato o a tempo indeterminato.

Per ulteriori informazioni e per consultare le selezioni già attive www.mcdonalds.it/entra-nel-team/lavorare-da-mcdonalds

Il lavoro da McDonald’s in sintesi

  • 24.000 dipendenti
  • Il 18% dei dipendenti lavora a tempo pieno (ricoprendo le cariche più alte: responsabili operativi, manager, assistenti amministrativi)
  • L’età media dei dipendenti è 31,5 anni. 30 anni per i crew, 35 per i manager e 39 per gli store manager. Dipendenti con meno di 29 anni: 55%; tra i 30 e i 50 anni: 43%; oltre i 50 anni: 2%
  • L’anzianità media dei dipendenti italiani è di 7 anni
  • Il 92% dei dipendenti che lavora da McDonald’s è assunto con una forma contrattuale stabile
  • Le donne rappresentano il 62% del totale dei dipendenti e il 50% degli store manager
  • Gli studenti rappresentano il 32% degli addetti
  • Il 15% dei dipendenti è straniero (comunitari ed extracomunitari) così come straniero è il 12% dei manager dei ristoranti
  • Lo staff amministrativo (sede) conta circa 200 addetti
  • Il 50% degli addetti della sede proviene dai ristoranti
  • Del personale dei ristoranti, il 2% sono direttori, il 15% manager, l’8% addetti all’hospitality e il 75% crew
  • Le mamme lavoratrici sono il 15% del personale dei ristoranti

Le Figure professionali

La squadra di lavoro di un ristorante McDonald’s è formata da diverse figure professionali, ciascuna con ruoli e responsabilità diverse.

Crew

Approccio multitasking, flessibilità, gestione del tempo e spiccato orientamento al cliente sono le principali caratteristiche dei nostri Crew, che generalmente hanno contratti part-time con orari flessibili. Tipicamente l’attività si divide tra cucina e sala ristorante e ricevono una formazione specifica per poter svolgere al meglio il proprio lavoro:

In cucina

In cucina, il Crew prepara prodotti dalla qualità eccellente, collabora con i colleghi per gestire al meglio le richieste dei clienti, ha la possibilità di conoscere tutti gli elementi della gestione di una cucina professionale e di un’attività di ristorazione, con elevatissimi standard di sicurezza e qualità.

In sala

In sala, il Crew si occupa di controllare gli ordini provenienti dalla cucina, del servizio al tavolo, di accogliere i clienti in sala e di supportarli nella fase dell’ordine ai chioschi digitali per la scelta dei diversi menù. E’ in costante rapporto con i colleghi in cucina, al fine di garantire ai clienti un servizio veloce ed eccellente.

Staff McCafè

Ha ottime doti relazioni e sa interfacciarsi con diverse tipologie di clienti, spesso abituali. Gestisce un’area bar/caffetteria dove i clienti, nel corso di tutta la giornata, si fermano per una piccola pausa, bevendo un caffè o per gustare uno dei prodotti da forno McCafé. Riceve una formazione specifica per la preparazione dei prodotti da caffetteria.

Responsabile Accoglienza Clienti

È il nostro biglietto da visita, la prima persona che saluta il cliente quando entra nel nostro ristorante e l’ultima che vede prima di uscire. Responsabile dell’accoglienza e dell’animazione del ristorante, gestisce eventi speciali e feste per bambini. Le caratteristiche del suo ruolo richiedono capacità di relazione e rapporto con il cliente, doti organizzative, creatività e passione per i più piccoli. Conosce i meccanismi del ristorante dietro al banco e in cucina, gestisce le lamentele dei clienti. È inoltre direttamente coinvolto nelle attività di marketing locale per attrarre nuovi clienti o fidelizzare quelli attuali.

Manager

Ha iniziato la sua carriera come Crew e lavora full-time. Ha sviluppato doti di leadership grazie alle quali coordina e fa crescere una squadra di collaboratori. Aperto e collaborativo, durante il turno gestisce l’organizzazione del ristorante, incluse attività di logistica e approvvigionamento. Organizza la formazione dei nuovi collaboratori, ne segue e valuta le performance. È responsabile dei turni dei colleghi e della qualità del servizio, dell’accoglienza e della soddisfazione dei clienti.

Direttore

Figura chiave del ristorante, ha la responsabilità di gestire un’attività commerciale con un impegno full-time. Nel corso della sua carriera ha sviluppato, attraverso l’offerta formativa nazionale e internazionale, conoscenze di marketing, di gestione del personale, di amministrazione, di sicurezza e igiene del lavoro. È responsabile delle squadre di collaboratori, della loro motivazione e della loro crescita; pianifica le attività necessarie allo sviluppo del business; garantisce la qualità dei prodotti e dei servizi offerti; ha come obiettivo la profittabilità del ristorante. La carriera del Direttore, nella quasi totalità delle volte, inizia dal ruolo di Crew, che attraverso impegno, passione e capacità di lavorare in team, cresce in azienda acquisendo ruoli di responsabilità manageriale. Un’attitudine all’eccellenza, alla leadership e allo sviluppo delle risorse sono fattori determinanti per ricoprire questo importante ruolo, che permette nei casi più virtuosi, di poter gestire una media di 35 persone già all’età di 27 anni.

La formazione dei collaboratori

McDonald’s punta sulla formazione per favorire lo sviluppo della carriera dei propri dipendenti. Grazie a 900.000 ore di formazione erogate ogni anno a tutti i dipendenti su tutti i livelli, è possibile in pochi anni diventare Direttore di ristorante per poi proseguire come supervisore di un gruppo di ristoranti o assumere incarichi nella sede. McDonald’s offre corsi di formazione diversificati in base ai ruoli e alle posizioni occupate. Ogni membro dello staff dei ristoranti partecipa a un programma di training sul posto di lavoro.

La formazione dei Manager inizia con un programma di più settimane presso il ristorante e prosegue con diversi corsi di specializzazione; il primo tra questi è il Shift Management Course (SMC), durante il quale vengono trasferite le nozioni fondamentali sulla gestione del turno, oltre a materie quali relazioni interpersonali, rispetto sul posto di lavoro, coaching, customer satisfaction e valorizzazione delle persone. Dopo un anno circa, i Manager frequentano un corso di approfondimento, l’Effective Management Course (EMC), durante il quale vengono trasmesse le nozioni essenziali legate al business e alla gestione del ristorante.

L’ultimo livello di formazione riguarda la figura di Direttore di ristorante, con il Restaurant Leadership Programme (RLP), che ha l’obiettivo di rafforzare la leadership dei candidati, di promuovere lo sviluppo delle persone, delle vendite e del mercato.

Un ulteriore corso, indirizzato ai direttori in carica da 6-18 mesi, è il Business Leadership Programme (BPL), che ha una durata di 5 giorni e si tiene presso il Training Center di East Finchley Londra e approfondisce gli argomenti di gestione efficace del ristorante e del personale, nell’ottica dell’esperienza avuta.

5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here