Home Notizie Attualità Mars finanzia una ricerca scientifica per salvare il cacao

Mars finanzia una ricerca scientifica per salvare il cacao

cacao

Mars ha iniziato a collaborare con l’Università della California al fine di rendere tramite una modifica genetica (che prendere il nome di CRISPR-Cas9 di cui Mars sta finanziando la sperimentazione) la pianta del cacao più resistente.
CRISPR-Cas9 potrebbe essere largamente applicata alle coltivazioni per prevenire alcune problematiche; in passato, ad esempio, è stata già sfruttata in passato per rendere la vite resistente ad un fungo.
Il problema per il cacao è più o meno simile: alcune ricerche, infatti, stimano che entro il 2050 i forti cambiamenti climatici che interesseranno le zone dell’Africa centro-occidentale dove viene coltivato il cacao potrebbero far ammalare le piante.
In Ghana e in Costa d’Avorio, principali paesi produttori, il cambiamento climatico si tradurrebbe in un innalzamento delle temperature e in un abbassamento dell’umidità; in queste condizioni – già di per sé non favorevoli alla crescita del cacao –  inizierebbero a proliferare nel terreno dei funghi capaci di far ammalare la pianta del cacao. I coltivatori sarebbero quindi costretti a spostarsi più a nord dove, però, esistono molte aree protette non coltivabili.
Qui nasce la preoccupazione di Mars: meno terreni coltivati a cacao significano meno prodotti da immettere sul mercato, e così si spiega la necessità di finanziare queste ricerche.
Di fatto applicando questa tecnica si potrebbe trasformare il DNA della pianta aggiungendo dei tratti capace di renderlo più resistente e di sfidare le nuove condizioni climatiche senza il bisogno di trasferire le piantagioni.
Il cioccolato, insomma, non si sta per estinguere ma è normale che un colosso dell’industria dolciaria prenda precauzioni per salvaguardare una materia prima importantissima per l’industria alimentare.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: