Home Notizie Aziende MARR chiude il terzo trimestre 2021 in crescita anche sul 2019 e...

MARR chiude il terzo trimestre 2021 in crescita anche sul 2019 e pubblica il Bilancio di Sostenibilità

MARR completa il percorso del terzo trimestre 2021 con ricavi totali di periodo pari a circa 532 milioni di Euro e presenta il Bilancio di Sostenibilità 2020.

MARR, società leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione al foodservice di prodotti alimentari e non-food, inizia l’ultimo trimestre 2021 con tre importanti e positivi elementi che consentono, in aggiunta alle politiche e strategie confermate e messe in atto, una visione chiara e positiva del futuro:

– la conferma della propria solida presenza, in posizione di netta leadership, in un segmento di mercato in significativa ripresa e motore del successo del Sistema Paese, permette di valutare positivamente i risultati attesi nel breve e medio periodo;
– le condizioni di mercato riportano in evidenza i programmi di investimento strutturale in grado di consentire lo sviluppo commerciale e logistico previsto per i prossimi anni;
– il Bilancio di Sostenibilità, approvato dal Consiglio di Amministrazione lo scorso mese e che integra la Dichiarazione Non Finanziaria (DNF) predisposta con il Bilancio di esercizio 2020, segna la linea dello Sviluppo Etico e Sostenibile di medio-lungo periodo.

Ricavi totali del terzo trimestre 2021

Il terzo trimestre, che in Italia da sempre rappresenta il periodo più significativo per il turismo nazionale e quindi per i consumi alimentari extradomestici, è stato caratterizzato da un numero di presenze turistiche superiori alle aspettative grazie ad un forte incremento di vacanzieri nazionali che non hanno però pienamente compensato la flessione degli stranieri, ancora frenati dalle difficoltà causate dalla pandemia da Covid. In questo contesto MARR ha conseguito ricavi totali pari a circa 532 milioni di Euro, comprensivi di circa 22 milioni di ricavi relativi alle attività del Gruppo Verrini entrate a far parte di MARR lo scorso aprile, in incremento rispetto ai 509 milioni registrati nel 2019 ed in netta crescita (+ 30%) rispetto ai 409 milioni ottenuti nel 2020.

Questo risultato, estremamente positivo, che conferma la capacità di MARR di cogliere ed anticipare le opportunità di consumo che le vengono offerte, si confronta con i dati di Mercato (rilevati dall’Ufficio Studi Confcommercio – n.8 del settembre 2021), probabilmente ancora non pienamente definitivi, che evidenziano, nel bimestre luglio-agosto nel settore Alberghi, pasti e consumazioni fuori casa, una crescita generale a quantità attorno al 10% sull’anno precedente ed una flessione di circa il 12% sul pari periodo 2019.
Nella valutazione dei ricavi del trimestre va tenuto conto di alcuni elementi significativi che evidenziano situazioni tutt’altro che omogenee, ma anche, ove correttamente gestite, fonte di opportunità per il futuro.
In particolare il risultato delle vendite nel canale di riferimento (alberghi, ristoranti, villaggi turistici) e quindi lo scostamento sull’analogo periodo del 2019 (preso a riferimento in quanto non turbato dalle situazioni pandemiche che hanno invece interessato il 2020) è fortemente disomogeneo in termini di:
– territorio: nettamente sopra media la crescita nelle zone balneari, lacustri e montane prese letteralmente d’assalto dai numerosi turisti; in netto miglioramento, ma ancora in significativa flessione, invece, le tradizionali mete artistiche e culturali (tipicamente le grandi città e le città d’arte) in cui l’assenza del turismo straniero ha avuto un peso molto significativo;
– merceologia: tutta la gamma prodotti è stata positivamente sollecitata dalla clientela, anche se particolare attenzione è stata riservata ai prodotti ittici. Ciò ha consentito una diluizione dei costi operativi e logistici, ma ha soprattutto garantito la maggior soddisfazione, con la conseguente fidelizzazione, dei Clienti di MARR e soprattutto dei consumatori finali, entrambi alla ricerca di qualità.
Nel trimestre il segmento Wholesale presenta livelli di crescita superiori alla media grazie alla positiva concentrazione di alcune specifiche campagne di pesca.

Si evidenzia inoltre che la posizione finanziaria netta alla fine del terzo trimestre 2021, che include un debito di 23 milioni di Euro per i dividendi che saranno pagati il prossimo 20 ottobre, ad oggi è stimata essere inferiore di oltre 50 milioni di Euro rispetto a quella del 30 giugno 2021.

Attività di ulteriore ampliamento della struttura logistico-distributiva

Il mantenimento e la crescita della quota di mercato di MARR non passa attraverso la maggiore copertura del territorio in quanto la Società già da tempo ha realizzato un network distributivo nazionale ampio ed efficiente; passa invece dal continuo miglioramento e dalla costante ottimizzazione dei processi con la conseguente massima efficienza del servizio assicurato alla Clientela.
Questa strategia si traduce nella vicinanza al territorio, nella sempre maggiore completezza della gamma offerta, nella ottimizzazione dei processi industriali per massimizzarne l’efficienza.
In questa ottica MARR ha definito un piano di investimenti, ciclicamente presente nella storia della Società, orientato alla realizzazione di nuove Piattaforme ed al riposizionamento ed ampliamento di Unità Operative, attraverso interventi pianificati e che verranno realizzati nel periodo 2021-2024.
In tale arco temporale sono previsti investimenti complessivi straordinari attorno a 170 milioni di Euro, compresivi delle abituali maintenance capex.
Si tratta di un progetto in grado di assicurare il rispetto dei piani di sviluppo e di sostenere la prevista crescita; elementi che continueranno a caratterizzare il percorso della Società anche nel medio e lungo periodo.

Bilancio di Sostenibilità

Oggi MARR rende disponibile il proprio Bilancio di Sostenibilità 2020.
Un documento importante che delinea gli obiettivi per lo sviluppo etico e sostenibile della Società nei prossimi anni, che ha lo scopo di illustrare, a tutti i propri stakeholder, il percorso intrapreso da MARR per una crescita anche innovativa che continuerà a caratterizzarne le scelte per il futuro.
Gli obiettivi, generali e per ciascun SDG (obiettivi di sviluppo sostenibile) sono delineati e descritti; nell’ambito di alcuni di essi i risultati conseguiti sono già disponibili.
Al di sopra di questa importante lettura operativa e gestionale dei programmi, rimangono i principali riferimenti che nel documento sono individuati come pilastri tra loro integrati su cui si basa la visione prospettica di MARR e che sono, oltre alla corretta e completa attuazione delle migliori best practices in ambito Governance: la valorizzazione delle Persone, la sempre maggiore attenzione nella selezione di fonti di approvvigionamento sostenibili, il rigoroso contributo al rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema, il concreto supporto alla riduzione degli sprechi, la forte attenzione alla redditività attraverso l’ottimizzazione dei processi.
Il documento completo è reperibile nella sezione Sostenibilità del sito web della Società attraverso il link www.marr.it/sostenibilita/bilancio-di-sostenibilita.
In questo ambito MARR ha anche deciso di aderire alla richiesta di individuare figure interne che facilitino l’eventuale necessità di attività di engagement da parte di Investitori con gli Amministratori (Shareholder-Director Engagement) come specificato nella sezione Investor Relation del sito web della Società e raggiungibile attraverso il link www.marr.it/investor-relations/SD-engagement-contacts

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: