Home Scuola & Formazione Marevivo Sicilia: al via i corsi per educatori ambientali

Marevivo Sicilia: al via i corsi per educatori ambientali

0
Mare Vivo

L’associazione ambientalista Marevivo, organizza nelle città di Palermo, Sciacca (AG) e Milazzo (ME) percorsi di formazione per educatori ambientali, destinato a giovani fino a 35 anni di età residenti in Sicilia.

Per ciascun corso verranno selezionati 20 persone alle quali far acquisire competenze nel campo della tutela ambientale, dell’escursionismo e dello sport naturalistico per la promozione di beni demaniali dei seguenti siti:
• costa agrigentina tra la Foce del Fiume Platani, Eraclea Minoa, Bovo Marina e Torre Salsa
• costa messinese tra Capo Milazzo e Golfo di Patti
• costa palermitana Area Marina Protetta Capo Gallo Isola delle Femmine

La domanda dovrà pervenire presso la sede di Marevivo Delegazione Regionale Sicilia – Via Resuttana, 352 – 90146 Palermo a mezzo posta (non fa fede il timbro postale e l’ente non si assume responsabilità per eventuali ritardi o disguidi postali) o a mezzo posta elettronica all’indirizzo sicilia@marevivo.it entro il 30 ottobre 2018

Marevivo negli ultimi anni, ha promosso non solo laboratori di educazione ambientale, ma anche percorsi di conoscenza del territorio e interessanti esperienze di turismo sostenibile; oltre a conoscenze scientifiche, di fatto, gli educatori Marevivo hanno conoscenze trasversali utile anche a promuovere esperienze turistiche particolari.
Grazie al loro accompagnamento, di fatto, una semplice escursione o vacanza si può arricchire di contenuti e conoscenze.
Negli ultimi tempi la domanda di vacanze ecologiche è in forte crescita e di conseguenza cresce anche la richiesta di esperti di turismo ambientale; un’opportunità per l’inserimento di giovani nel mondo del lavoro tramite l’occupazione in nuovi settori che possono aiutare anche alla ripresa economica del Paese

Per consultare il bando completo e saperne di più cliccare qui

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here