Home Bar Manca poco all’apertura di Matière, il bar-à-vin romano
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Manca poco all’apertura di Matière, il bar-à-vin romano

0
Matière

Quando aprite?“, chiedono i curiosi che attendono con ansia l’apertura di Matière, il bar-à-vin romano. E la risposta di Paky Livieri è finalmente arrivata.
Ormai è questione di poco. Contiamo di cominciare a stappare le bottiglie entro la fine di aprile, magari vi faremo la sorpresa di Pasqua”.

Livieri, napoletano trapiantato a Roma da trent’anni e titolare dell’enoteca con cucina a San Lorenzo, Il Sorì, sta per aprire Matière.

Il nuovo locale si trova a piazza Ottavilla, a Monteverde, a due passi dal Gianicolo e da Villa Pamphili. Un rettangolo molto luminoso, con scaffali bianchi e tavoli di legno chiaro, lavagne nelle nicchie delle pareti.

La scelta è quella di utilizzare elementi che riconducono alla materia del vino, dunque acciaio, legno e vetro. A destra si trova il bancone per il servizio dei vini, al centro i tavolini e all’estremità opposta un tavolo alto di legno e vetro da 8 posti, dedicato alle degustazioni o ai gruppi più numerosi. Quaranta coperti in attesa delle autorizzazioni per gli esterni. Al centro del progetto ci sarà sempre il vino, con la cucina che sarà di appoggio a un calice ben bevuto.

Per dirla alla Paky un posto funky, in cui ci si siede e si gode il piacere assoluto di gustare e di bere un ottimo vino.

Pintxos, selezioni di salumi e formaggi non solo italiani, tartare, carpacci e marinati di carne e pesce, piccoli sfizi di appoggio al vero protagonista di Matière, il vino. Le etichette a disposizione saranno circa 400, almeno all’inizio equamente divise tra italiane e francesi.

Le bottiglie d’eccezione saranno servite tramite il sistema Enomatic, che consente una conservazione ottimale dei vini in mescita, e sarà riservato a etichette decisamente importanti tra italiane, francesi e tedesche.

Gli appassionati – dice Paky – potranno scegliere tra otto etichette selezionate, che cambieremo ogni due settimane, per consentire di bere vini importanti ad un prezzo giusto, con un assortimento notevole nel corso del mese”.

Mentre Il Sorì si trova in un quartiere con tantissimi giovani, Matiere è in una zona dove l’attenzione verso la cultura del vino va accesa, con impegno e dedizione.

Insomma, secondo Levieri si tratta di “un bar à vin alla francese in cui potete stare dieci minuti o sei ore, l’importante è con lo “spirito giusto”. Un locale in cui condividere un momento di gioia“.

4/5 (1)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here