Home Notizie Le Aziende informano Lunadoro annuncia la conversione totale al biologico entro 3 anni

Lunadoro annuncia la conversione totale al biologico entro 3 anni

Adriano Annovi, amministratore delegato della cantina Lunadoro, ha annunciato l'inizio del percorso di conversione al biologico del vigneto della cantina.

Lunadoro annuncia la conversione totale al biologico entro 3 anni

“La salvaguardia del territorio e la convinzione che la natura sia in grado di autodifendersi nel miglior modo possibile ci hanno spinto a intraprendere questo percorso che vedrà la conversione dell’intero vigneto della cantina Lunadoro in biologico entro tre anni. Si tratta di un investimento importante, che riguarda il 15% del fatturato totale dell’azienda.

Siamo certi che in termini di qualità del vino e di sostenibilità, sia un progetto che darà frutti eccezionali. L’attenzione verso il suolo e la maggior cura del vigneto, coadiuvate anche dalle favorevoli condizioni pedoclimatiche della zona, saranno fattori determinanti per innalzare ancora più in alto l’asticella qualitativa delle nostre uve e quindi dei nostri vini”.

Adriano Annovi – Amministratore Delegato di Lunadoro

Con queste parole Adriano Annovi, Amministratore Delegato della Cantina Lunadoro di Valiano a Montepulciano (SI), fiore all’occhiello del Gruppo Schenk Italia Wineries, commenta il progetto in atto che vedrà, nell’arco di tre anni, il vigneto Lunadoro trasformato in biologico.

“Le procedure e le fasi attraverso le quali bisogna passare per trasformare un intero vigneto in biologico – spiega l’agronomo Egidio Finazzer, Direttore Acquisti di Schenk Italian Wineries – prevedono l’eliminazione di qualsiasi diserbante e di tutti i fitofarmaci di sintesi, usando solo rame e zolfo che sono prodotti naturalmente presenti. Il passaggio al biologico avrà degli importanti impatti a livello di sostenibilità ambientale, visto che ci sarà un minor consumo di risorse in genere e l’eliminazione di sostanze chimiche, e di sostenibilità energetica, perché ridurremo il più possibile gli input esterni, valorizzando quei processi che favoriscono la rigenerazione del sistema suolo. Le basi fondamentali resteranno quindi una oculata gestione del piano di rotazione e le buone pratiche agronomiche, come il sovescio, volte alla produzione di preziosa sostanza organica anche fra un ciclo produttivo e l’altro”.

La conversione a biologico è iniziata a fine agosto 2020 e sarà effettiva dalla vendemmia 2023.

 

L’Azienda Agricola Lunadoro, dal 2016 fa parte di Schenk Italian Wineries, una delle più significative realtà vitivinicole a livello nazionale con sede a Ora (BZ) che da diversi anni sta investendo sul territorio nazionale acquistando aziende agricole situate in zone particolarmente vocate e suggestive, con l’obiettivo di offrire prodotti di qualità sempre maggiore come espressione sincera del territorio, delle sue tradizioni e della sua cultura. Alla sede principale di Ora fondata nel 1960, si è aggiunta infatti la prima cantina di produzione a Valdobbiadene nel 2011, Bacio della Luna e, ad aprile 2016, Lunadoro. L’azienda ha deciso di concentrarsi sui tre vini che rappresentano l’eccellenza di Montepulciano: il Rosso di Montepulciano Prugnanello, il Nobile di Montepulciano Pagliareto, il Nobile di Montepulciano Riserva Quercione e la grande novità 2020 il Nobile di Montepulciano Selezione Gran Pagliareto.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: