Home Pianeta Pizza Lorenzo Sirabella di Dry Milano è “Miglior Pizza Chef Emergente 2019”

Lorenzo Sirabella di Dry Milano è “Miglior Pizza Chef Emergente 2019”

0
Lorenzo Sirabella Miglior pizza chef emergente

Continuano a fioccare i riconoscimenti per il Dry Milano. Lorenzo Sirabella, chef del locale di via Solferino, è risultato vincitore del Premio “Miglior Pizza Chef Emergente 2019” nell’ambito del Festival della Gastronomia organizzato a Roma da Luigi Cremona e Lorenza Vitali. La competizione ha visto protagonisti gli otto pizzaioli finalisti che si sono sfidati nella preparazione di due ricette – una a tema forno e una a tema fritto – per poi essere giudicati da una giuria di esperti. A spuntarla è stato alla fine proprio Sirabella che, in omaggio alla sua terra, ha presentato le sue gustose creazioni su dei piatti speciali fatti realizzare per l’occasione da Keramos Ceramiche di Ischia.

Giovane napoletano di origini ischitane con la passione per la cucina, Lorenzo Sirabella, dopo un corso di panificazione e pizzeria presso il centro di formazione professionale “Il Faro” di Roma, ha iniziato un lungo percorso come pizzaiolo in diversi ristoranti, tra cui la celebre Pizzaria La Notizia del maestro partenopeo Enzo Coccia, per poi approdare, nel settembre del 2018, al Dry Milano di via Solferino. In gara ha portato per il tema forno “la pizza dedicata all’Italia”, con provola affumicata d’Agerola, friarielli napoletani, crema di zucca mantovana e ventricina teramana, e per il tema fritto “il pasticcio di pesce di Ippolito Cavalcanti”, pizza che prende spunto da una ricetta di Ippolito Cavalcanti, ovvero appunto il pasticcio di pesce del trattato “Cucina teorico pratica” del 1837, un classico della tradizione napoletana.

Il titolo come “Miglior Pizza Chef Emergente 2019” attribuito a Sirabella segue in linea di continuità il premio speciale “Giovane Pizzaiolo dell’Anno di cui era stato insignito solo pochi mesi fa dalla prestigiosa guida internazionale “50 Top Pizza” e di cui vi avevamo parlato in questa news. Tra un riconoscimento e l’altro, per il Dry Milano di via Solferino, è arrivata anche la riconferma dei Tre Spicchi del Gambero Rosso, la valutazione più elevata per le pizzerie più buone d’Italia, inserite nella settima edizione dell’autorevole guida.

Lorenzo Sirabella
ph: Alessandra Farinelli

Dry Milano, insegna che si avvale della supervisione dello chef stellato Andrea Berton, è un punto di riferimento nel mondo della pizza sin dal 2013, quando l’apertura fece storia nella ristorazione italiana e creò il fenomeno della pizza partenopea abbinata ai cocktail. Una pizza di alta qualità (cotta in un forno a legna artigianale e lievitata 48 ore) proposta con ingredienti originali e legata a una carta dei cocktail che ha aperto gli orizzonti al mondo della mixology di livello.

Da allora Dry Milano non si è mai fermato e ha continuato a essere un’istituzione nel settore del food & drink “made in Italy”, sino all’apertura, nel 2017, della seconda insegna – in Viale Vittorio Veneto -, dove a guidare la cucina è lo chef Timur Isayev, a dimostrazione di un modo di vivere l’esperienza “pizza & cocktail” ancora oggi vincente.

 

 

Dry Milano
Un locale unico per un’accoppiata insolita: Pizze & Cocktail. Due anime a cui corrispondono due distinte aree fisiche – il cocktail bar e la pizzeria – che interagiscono tra loro all’insegna della condivisione, in un luogo che si caratterizza per la sua forte impronta contemporanea, accessibile, di alta qualità, dall’ambiente moderno e di design.
Questa è la formula di Dry Milano (www.drymilano.it). Dry come “secco”, perfetto per un cocktail bar. Oppure “asciutto”, ridotto all’osso, alle qualità fondamentali e, quindi, l’ideale per un essenziale italiano come la pizza.
La prima insegna apre nel 2013 in Via Solferino e si posiziona in poco tempo come uno dei luoghi “cult” della movida milanese. Progettato dallo studio Vudafieri Saverino Partners a partire da una base industriale grezza con arredi e pezzi semplici, ma scintillanti, sia vintage che nuovi, è oggi un punto di ritrovo per un pubblico italiano e internazionale grazie anche a un’offerta eccellente di food & beverage – comprendente la pluripremiata pizza, il finger food, la mixology – sotto la direzione dello chef stellato Andrea Berton.
Sull’onda del successo, nel 2017 in viale Vittorio Veneto è stato aperto un nuovo locale, che rappresenta l’espansione del primo progetto di via Solferino in tutti gli ambiti, dal design al menù, ed è aperto anche a pranzo.
Qui, dove il tempo sembra fermarsi, Dry Milano risponde alle esigenze del cliente, dal business lunch agli eventi privati e aziendali, per terminare con l’aperitivo e la cena sfiziosa, rappresentando il luogo perfetto in cui sentirsi a casa e lasciarsi accompagnare in un universo di gusti e sapori.
Dry Milano ha firmato di recente ”Elixir”, un gin in edizione limitata prodotto da Cillario & Marazzi Spirits Co., una distilleria artigianale specializzata nella produzione di distillati e infusi di alta qualità. “Elixir”, che può essere degustato in esclusiva nei locali di via Solferino e viale Vittorio Veneto, consta di un mix di 19 botaniche di cui ben 9 con spiccate proprietà antiossidanti. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Gianluca Perrelli (alias GINluca – @50shadesofgin), che ha curato personalmente la selezione delle botaniche con il supporto del master distiller Attilio Cillario.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (1)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here