Home Notizie Attualità Lievito introvabile, le aziende rassicurano: a lavoro per garantire il prodotto

Lievito introvabile, le aziende rassicurano: a lavoro per garantire il prodotto

lievito, gruppo lievito di assitol
Cube of yeast on wooden background with copy space

In questo momento in cui l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19 va di pari passo con le difficoltà delle imprese e delle attività del nostro Paese, a causa delle misure contenitive, abbiamo bisogno anche di segnali positivi. Per questo Horecanews.it, tenendo fede al patto d’informazione con i suoi lettori, ha deciso di non fermare la normale programmazione ma di tenervi aggiornati sulle notizie del settore, anche per concedere un momento di svago dalle difficoltà del momento.

Il Gruppo Lievito da zuccheri di ASSITOL, l’Associazione italiana dell’industria olearia, che rappresenta il settore interviene per rassicurare i consumatori: le aziende del comparto sono al lavoro a ritmo serrato per la produzione del prodotto, sempre più richiesto in questo periodo.

Le imprese precisano che le richieste di lievito, sia fresco che secco, sono cresciute a livelli esponenziali, in coincidenza con l’emergenza Coronavirus, che obbliga le imprese a seguire regole ancora più stringenti per la salvaguardia di lavoratori e consumatori.

“I nostri impianti lavorano senza sosta, nonostante il periodo difficile e le difficoltà nella logistica – spiega Piero Pasturenzi, presidente del Gruppo Lievito di ASSITOL -. Siamo consapevoli del nostro ruolo e della centralità che il lievito ha nell’alimentazione quotidiana. Il nostro obiettivo è rispondere alla domanda dei consumatori, garantendo, come sempre, l’alta qualità delle nostre produzioni e, al tempo stesso, la salute dei nostri lavoratori”. L’azione di tutela passa per lo smart working, continui controlli, costante attenzione alla sanificazione in azienda.

Questo ingrediente, conosciuto fin dall’antichità, non deriva da un processo industriale intensivo, facile da dimensionare a seconda delle richieste. Il lievito, infatti, si coltiva, non si fa: si tratta di un microrganismo vivente, che prende vita da un sottoprodotto di origine agricola, il melasso da zucchero.

lievito, gruppo lievito di assitol“Questo ci rivela l’origine naturale del lievito – osserva il presidente Pasturenzi – le aziende creano le condizioni più favorevoli perché si riproduca in presenza di ossigeno. In pratica tutto si basa sulla fermentazione dello zucchero, un processo che non ha nulla di artificiale e che, ovviamente, ha i suoi tempi”.

Il Gruppo Lievito di ASSITOL ricorda inoltre come questo microrganismo, ricco di virtù benefiche per la salute, sia spesso vittima di una cattiva informazione. Contro le fake news, il gruppo ha anche promosso il sito welovelievito.it, in cui si approfondisce il mondo che ruota intorno a questa officina biologica.

Dal punto di vista scientifico, il lievito è considerato un “tesoro” nutrizionale, un potente probiotico ed integratore di vitamine e minerali, tanto da essere utilizzato anche in farmaceutica.

“Il nostro impegno – sottolinea il presidente Pasturenzi – è di riuscire a sostenere gli italiani in questa emergenza sanitaria”.

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: