Home Attualità Legge di bilancio 2019: Fipe illustra le disposizioni di maggiore interesse per...
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Legge di bilancio 2019: Fipe illustra le disposizioni di maggiore interesse per i pubblici esercizi

0
fipe, Legge di bilancio 2019

Fipe – Federazione Italiana pubblici esercizi con una nota stampa comunica le disposizioni della nuova legge di Bilancio 2019, entrate in vigore il I gennaio, di maggior interesse per i pubblici esercizi.

• la previsione della proroga di 15 anni per le concessioni demaniali marittime;
• la deducibilità dell’IMU, relativa agli immobili strumentali, dall’IRES nella misura del 40% (in luogo dell’attuale 20%);
• il tema delle immissioni acustiche;
• il tentativo di rilancio del Casinò di Campione d’Italia, con un commissario straordinario che avrà l’incarico di elaborare un programma di risanamento dell’attuale gestore o di individuare un nuovo soggetto giuridico per la gestione del Casinò (anche attraverso la costituzione di una nuova società interamente partecipata con capitale pubblico);
• l’introduzione di misure volte a rendere effettive le norme degli enti locali che disciplinano l’orario di funzionamento degli apparecchi da divertimento e intrattenimento idonei per il gioco lecito;
• l’aumento delle misure del prelievo erariale unico sugli apparecchi di cui sopra;
• la riduzione del numero dei nulla osta di esercizio relativi agli apparecchi per il gioco lecito (spostamento del termine dal quale non potranno più essere rilasciati nulla osta per gli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettera a), del TULPS – 31 dicembre 2019, anziché 31 dicembre 2018 – e del termine entro il quale tali apparecchi devono essere dismessi – 31 dicembre 2020, anziché 31 dicembre 2019;
• la riduzione dei premi e contributi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali;
• l’introduzione di un incentivo sotto forma di esonero dal versamento dei contributi nel limite massimo di 8.000 euro per assunzioni a tempo indeterminato di “giovani eccellenze”.
• in caso di accordi collettivi per esecuzione di prestazioni di lavoro in modalità agile, priorità alle richieste di svolgimento della prestazione lavorativa alle lavoratrici in maternità e ai lavoratori con figli disabili
proroga del credito di imposta sulle spese di formazione del personale dipendente nel settore delle tecnologie previste dal Piano nazionale industria 4.0.
rafforzamento dell’attività di contrasto al lavoro irregolare tramite inasprimento delle sanzioni

CLICCA QUI PER LEGGERE IL TESTO INTEGRALE DELLA LEGGE DI BILANCIO 2019

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here