Home Business Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso: 35: 6 di Picche

Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso: 35: 6 di Picche

A grande richiesta dei tanti lettori che ci hanno scritto, torna su Horecanews.it l’appuntamento con il progetto Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso che troverete nelle prossime settimane ogni lunedì, mercoledì e venerdì.

Il 6 di picche de Le Carte del Venditore parla dell’importanza all’interno di un gruppo di lavoro della collaborazione tra colleghi, tanto più se di generazioni diverse. In questo caso, infatti, ognuno avrà qualcosa da imparare dall’altro senza dimenticare che, unendo le forze tra persone con esperienze e competenze diverse, è molto probabile che l’obiettivo venga raggiunto più facilmente.

6 di Picche: Non c’è età per imparare

Prima di affrontare un cliente dobbiamo sapere cosa vogliamo e cosa ci aspettiamo da lui, con un piano dettagliato sulla strategia ed una tattica da implementare.

Se per noi è il primo incontro facciamoci aiutare da qualche collega più esperto che abbia clienti simili al nostro. La rete vendita aziendale è formata da due o anche tre generazioni di venditori (fatta eccezione forse per aziende tecnologiche nate negli ultimi anni):

  • Dai 20 ai 40 anni, generazione Y, cosiddetti millennials, hanno sicuramente maggiore dimestichezza con le tecnologie digitali ed i social, hanno titolo di studio, ma sono anche quelli che, più di tutti, hanno vissuto la disoccupazione ed in virtù di questa situazione hanno più fame degli altri!
  • Dai 40 ai 55 anni, generazione X, sono quelli che hanno scoperto internet ma lo hanno anche subito, in quanto hanno dovuto imparare a conoscerlo e diffonderlo senza averlo potuto studiare prima… hanno una bella apertura mentale!
  • Dai 55 anni in poi, cosiddetti Boomers, il termine deriva proprio dal boom economico vissuto dal dopoguerra fino agli anni Ottanta. Sono orientati al lavoro ed alla carriera, certamente sono dei privilegiati, hanno stimolato la crescita sociale. In genere sono quelli più ricchi poiché hanno vissuto il periodo di maggiore prosperità economica. Sono consumatori importanti e nei paesi occidentali rappresentano la popolazione maggiore.

Ho spesso costruito reti di vendita ed ho sempre cercato di avere tutte e tre le generazioni. Diverse generazioni, al contrario di cosa si possa pensare, sono meno conflittuali tra loro e spesso creano anche gruppo oltre che formare una bella squadra. Questo vuol dire che saranno affidabili anche per un importante obiettivo di squadra. Fidiamoci dei nostri colleghi di generazione diversa che sono fonte di arricchimento professionale… più di altre cose!

Esercitazione: La gioventù e l’esperienza insieme per un nuovo progetto che sia anche ripetibile

Clicca qui per scoprire le Carte del Venditore su Horecanews.it

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    5/5 (60)

    Lascia una valutazione

    Condividi su: