Home Business Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso: 32: 7 di Fiori

Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso: 32: 7 di Fiori

Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso: 31: 7 di Fiori

A grande richiesta dei tanti lettori che ci hanno scritto, torna su Horecanews.it l’appuntamento con il progetto Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso che troverete nelle prossime settimane ogni lunedì, mercoledì e venerdì.

Il mondo delle vendite non è stato escluso dalla rivoluzione tecnologica di internet: un bravo venditore deve essere sempre aggiornato e stare al passo con tutte le sfide che il mondo interconnesso propone, tra queste vi è sicuramente ilmondo dell’e-commerce. Ce ne parla oggi Aniello Mancuso nel 7 di Fiori de Le Carte del Venditore.

7 di Fiori: Internet

Internet, per come lo conosciamo noi, è iniziato a diffondersi negli anni 90: rete di grandezza mondiale (www sta proprio per world wide web), deriva da Arpanet, nato negli Stati Uniti per scopi militari nel 1969. Grazie ai ricercatori del centro europeo per le ricerche nucleari (CERN), in particolare al Sir inglese Tim Berners-Lee con la collaborazione del belga Robert Cailliau, nel 1991 abbiamo visto il primo sito web al mondo. Internet è l’infrastruttura tecnologica su cui viaggiano i dati, mentre il web è uno dei servizi internet che permette il trasferimento dei dati e la loro visualizzazione.

Il mercato è stato sempre dinamico per logica competitiva delle aziende, ma dall’avvento di internet è diventato oltre che dinamico, velocissimo, e chi non lo segue resta indietro.

Nel 2019 il mercato online Food&Grocery sfiora gli 1,6 miliardi di euro (+39% rispetto al 2018).
Nonostante la sua dinamicità esso resta ancora marginale; la sua incidenza sul totale eCommerce B2c italiano (pari a 31,5 miliardi di euro) è nel 2019 pari al 5% (fonte: School of Management del Politecnico di Milano)

C’è da dire che l’Italia è ancora indietro rispetto a UK, Germania e Francia, che valgono da due a quattro volte di più, soprattutto per un problema distributivo.

È un mercato che viaggia spedito, incrementandosi ogni anno con crescite a doppia cifra, ma cosa succederà tra dieci anni? Possiamo ipotizzare che l’e-commerce possa arrivare a pesare più del 50% del mercato retail? E quanto cresceranno i prodotti alimentari? Ho pensato liberamente (freeweeling) a cosa potrebbe accadere nel grocery: i supermercati che fine faranno? Da superMercato diventa anche superEspositore in cui ognuno di noi potrà andare a fare shopping senza carrello ma disponendo solo di uno smartphone attraverso il quale, scaricando il prodotto, possiamo fare l’ordine ed anche il pagamento. Ed il venditore scomparirà? No, ma cambierà la sua funzione: sarà informatore ed ambasciatore delle politiche aziendali. Oggi siamo già molto vicino a questo cambiamento!

Esercitazione: Facciamo una dimostrazione di come sappiamo usare la tecnologia

Clicca qui per scoprire le Carte del Venditore su Horecanews.it

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    4.78/5 (64)

    Lascia una valutazione

    Condividi su: