Home Business Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso. 11: Q di Picche

Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso. 11: Q di Picche

0
Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso. 11: Q di Picche

A grande richiesta dei tanti lettori che ci hanno scritto, torna su Horecanews.it l’appuntamento con il progetto Le Carte del Venditore di Aniello Mancuso che troverete nelle prossime settimane ogni lunedì, mercoledì e venerdì.

Cosa significa davvero essere un venditore, quali doti e che approccio deve avere alla professione per distinguersi?  Con la sua lunga esperienza, Aniello Mancuso ce ne parla oggi con la carta Q di Picche

Q di Picche: Il Venditore

Se chiedessimo ad un bambino, a un ragazzo e ad un altro ancora cosa vorrebbero fare da grandi, probabilmente ognuno di loro ci darà una risposta differente poiché ognuno ha una passione diversa che spera possa diventare la sua professione futura. È capitato a tutti vero?  Non so quanti di noi però avevano immaginato di poter fare i venditori! Nessun bambino o ragazzo infatti risponderà che vorrebbe fare il venditore.

Forse perché quello del venditore è stato sempre considerato un lavoro alternativo: “non riesco a fare quello che mi piace? Tenterò la strada del venditore”. In questo caso, vi assicuro, non durerà molto e, seppur dovesse durare, non ci troveremo mai davanti a un buon venditore.

Potremo essere smentiti soltanto nel caso in cui l’approccio a questa professione avvenga con passione, tenacia e determinazione: pur non essendo quello che avevamo immaginato di fare nella vita, scopriamo che ci piace! Vi assicuro anche stavolta che i casi sono tanti.

Il mestiere del venditore è unico. Vendere è comunicazione, è positività, creatività, persuasione, motivazione, conoscenza, competenza, fiducia, soluzione, amicizia, competizione, coinvolgimento.

La razionalità nella decisione di acquisto da parte di un compratore è data dal prodotto, dal brand, dal servizio? In che misura queste variabili influiscono? Se diventasse importante la loro influenza potremmo avere un rapporto conflittuale con il venditore, basterebbe una tecnica come l’inbound marketing via web per farlo acquistare, cioè fare in modo che sia lui ad interessarsi alla nostra azienda con messaggi ed offerte mirate.

Invece, io credo, che la vendita sia in gran parte ancora emozione e, proprio nel momento in cui il prodotto, attraverso il venditore, crea l’emozione, la vendita è fatta! Il venditore costruisce il proprio curriculum sulla vendita che è legata al suo influire sulle persone che incontra nella negoziazione.
Possiamo essere informatori, consulenti, partner o semplici fornitori: cosa vogliamo essere?

Esercitazione: Una richiesta non negoziabile! Come adattiamo la nostra proposta tenendo presente il nostro obiettivo?

Clicca qui per scoprire le Carte del Venditore su Horecanews.it

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
Print Friendly, PDF & Email
4.92/5 (66)

Lascia una valutazione

Condividi su:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here