Home Carta & Packaging Latteria Sociale Merano premiata dal CONAI per l’eco-design

Latteria Sociale Merano premiata dal CONAI per l’eco-design

0
Latteria Merano

Si è chiusa con ben 161 progetti presentati la quinta edizione del “Bando Prevenzione 2018” indetto dal CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi -, che premia le soluzioni di packaging più innovative ed ecosostenibili immesse sul mercato nel biennio 2016-2017.

Latteria Sociale Merano è stata premiata con lo yogurt in Ecopack, il primo yogurt da bere prodotto con il 70% di plastica in meno rispetto alla bottiglietta da 200 g, che comporta una effettiva riduzione della plastica immessa e un miglioramento dell’impatto ambientale.

I requisiti di partecipazione al Bando dovevano soddisfare alcune performance che attestassero l’effettiva eco sostenibilità degli imballaggi: riutilizzo, risparmio di materia prima, ottimizzazione della logistica, facilitazione delle attività di riciclo, utilizzo di materie provenienti da riciclo, semplificazione del sistema imballo e ottimizzazione dei processi produttivi.

I risultati dell’analisi del CONAI hanno riscontrato che il packaging dello yogurt da bere in Ecopack di Latteria Merano permette un effettivo risparmio di materia prima. Altra peculiarità della confezione è che consente di bere direttamente lo yogurt con una cannuccia estendibile oppure versando il contenuto in un bicchiere, limitando così lo spreco alimentare.

Latteria Sociale Merano ha così raggiunto i limiti di riferimento prefissati dal CONAI per la sostenibilità ambientale degli imballaggi, che corrispondono alla riduzione delle emissioni di CO2 del 55%, del consumo totale energia del 42% e del consumo di acqua del 44%.

Meno imballaggio e meno sprechi è infatti la filosofia di Latteria Sociale Merano – storica azienda altoatesina specializzata nella produzione di yogurt di alta qualità – che da sempre investe in innovazione tecnologica e di prodotto, nel completo rispetto dell’ambiente e del territorio.

0/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here