Home Business Marketing La Umberto Cesari rinnova la propria identità visiva

La Umberto Cesari rinnova la propria identità visiva

Operazione strategica di rebranding nel segno dell’innovazione per la Umberto Cesari. Un’accelerazione verso il futuro che passa per l’ingaggio di Marcella Logli, Strategy & Marketing Director,

Per la Umberto Cesari il 2021 si apre nel segno dell’innovazione: quest’anno prenderanno infatti vita nuovi progetti di coltivazione, nuovi vini e nuove iniziative esperienziali.
Dichiara Gianmaria Cesari: “Questo cambio di passo racconta la Umberto Cesari attraverso uno stile moderno e attuale. È in linea con i valori aziendali, che si tramandano in bottiglia da oltre 55 vendemmie: il nostro heritage, intimamente radicato al luogo di origine; la nostra tensione all’innovazione, che nasce da una visione vitivinicola in continua evoluzione unita all’uso delle tecnologie più avanzate e da una costante ricerca dell’eccellenza; il nostro atteggiamento sostenibile, reso possibile da pratiche agricole che operano nel massimo rispetto di terreni e viti.”

Un’accelerazione verso il futuro che passa per l’ingaggio di Marcella Logli, Strategy & Marketing Director, con pluriennale esperienza in aziende leader ICT, nel settore della comunicazione, del marketing e della trasformazione digitale. Con Marcella Logli, la Umberto Cesari ha intrapreso un percorso di riposizionamento strategico che parte dal processo di rebranding e tocca tutti i touchpoint di comunicazione, sia digitale che offline, coordinando diverse società con expertise diverse e complementari tra loro. Il rebranding, ovvero la progettazione di una nuova identità visiva capace di esprimere il sistema valoriale aziendale e un posizionamento alto, classico e contemporaneo allo stesso tempo, è stato affidato a Cappelli Identity Design.
Lo studio della nuova identità visiva, che include dalla corporate identity alle nuove etichette, passando per il Below the Line, è stata solo la prima tappa della strategia intrapresa; le successive sono il restyling del sito web (disegnato da Cappelli Identity Design e sviluppato da Aicod), la nuova comunicazione social (ad opera di Imsomewhere) e la video strategy.
Altro importantissimo momento di comunicazione per la Umberto Cesari è rappresentato dalla campagna pubblicitaria per SOLO (a firma di Less is more), il nuovo vino Merlese, perfetta sintesi tra Merlot e Sangiovese, che sta per essere lanciato con una campagna che toccherà i circuiti nazionali più rilevanti on line, off line e di settore.

“Questa importante operazione di rebranding, che ha l’obiettivo di rivolgersi ai mercati attuali e potenziali con un linguaggio immediato e diretto, che incontra le esigenze di un cliente sempre più esperto, sensibile e vivace, si inserisce in una cornice dinamica e attenta a come si evolvono i trend, a come cambiano i consumatori, anche a livello internazionale” afferma Marcella Logli “La strategia messa in campo investe ogni espressione della Umberto Cesari, al fine di esaltare ancora di più l’unicità delle wine collections dell’azienda, per le quali abbiamo creato anche una linea di eventi e manifestazioni, oggi sempre più online, e la “Umberto Cesari Experience”, al fine di identificare le attività offerte per far vivere all’ospite esperienze uniche, dai wine tour ai tasting alle visite guidate in vigna”.

Il nuovo sistema visivo è uno sguardo rivolto al futuro, che ben rappresenta il modo della Umberto Cesari di interpretare il mondo del vino: schietto e delicato, rispettoso ma audace, che va dritto alla sostanza partendo dalla valorizzazione del tesoro più grande: il territorio romagnolo e i suoi vitigni.
La Umberto Cesari si mostra così in una nuova veste che esprime la tradizione in continuità con l’innovazione, per raccontarsi attraverso uno sguardo moderno e contemporaneo.

Situata sulle colline che dominano l’antica Via Emilia, al confine tra Emilia e Romagna, a un’altitudine che varia da 75 a 250 metri sul livello del mare, la Umberto Cesari nasce nel 1964 a Castel San Pietro Terme, quando Umberto Cesari assieme alla moglie Giuliana acquista il primo podere. Tra i primi in Emilia Romagna a credere nelle grandi potenzialità dei vitigni autoctoni quali Sangiovese, Trebbiano, Albana di Romagna e Pignoletto, è arrivato negli anni ad essere considerato ambasciatore del Sangiovese nel mondo. Con una posizione di rilievo nel panorama vitivinicolo italiano e internazionale, l’azienda è passata dagli iniziali 20 ettari, agli attuali 355 di cui 175 di proprietà e 180 in affitto. Otto poderi (Claterna, Casetta, Parolino, Laurento, Cà Grande, Miravalle, Tauleto e Liano) gestiti secondo i principi della viticoltura sostenibile che coniuga le tecnologie e le tecniche più avanzate con il rispetto della tradizione e dell’ambiente. Nel 2018 l’azienda è stata la prima della regione ad aver ottenuto la certificazione “Sistema integrato di qualità della produzione nazionale” (SQNPI) che garantisce le pratiche agronomiche adottate a tutela dell’ambiente. Le linee che compongono la gamma di Umberto Cesari sono la Red Collection e la White Collection, a cui si aggiungono un passito e due rosé. Oggi il testimone di Umberto Cesari è stato raccolto da suo figlio Gianmaria.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: