Home Ho.Re.Ca. Ristorazione La Poke italiana conquista l’Olanda. Poke House investe in Poké Perfect

La Poke italiana conquista l’Olanda. Poke House investe in Poké Perfect

Un altro passo importante per la crescita dell'italiana Poke House in Europa, agganciando il più importante brand olandese.

Poke House, il leader del poke in Europa, annuncia l’ingresso nel capitale di Poké Perfect, il più grande brand di poke in Olanda. Questo investimento rientra nella strategia di espansione dell’azienda fondata da Matteo Pichi e Vittoria Zanetti che, dopo aver messo a segno 50 aperture di grande successo tra Italia, Portogallo, Spagna, Regno Unito e Francia, adesso si appresta a conquistare anche il mercato olandese.

Abbiamo deciso di investire in Poké Perfect perché vediamo nel loro approccio e modello tante sinergie con il nostro concept: ricette fresche e di altissima qualità servite in negozi dal design e layout che rispecchia la filosofia del brand – commenta Matteo Pichi co-founder e CEO di Poke House – E quello spirito innovativo e appassionato tipico di una start up che vuole portare il proprio business sempre più lontano e con velocità. Questa collaborazione ci permetterà di accelerare ulteriormente la nostra crescita in altri mercati per noi interessanti”.

Vittoria Zanetti e Matteo Pichi – Poke House

Poké Perfect, che ha lanciato la sua prima insegna nel 2016 e a oggi conta 11 locali – e altri 3 di imminente apertura – tra Amsterdam, Almere, Den Bosch, Dordrecht, Leiden, Nijmegen ed Utrecht, nasce dall’idea di Gerrit Jan e Quinta Witzel, fratello e sorella, cresciuti in una piccola città vicino ad Amsterdam. Dopo diversi anni a New York, Quinta scopre e si appassiona al fast casual healthy e di qualità, stupendosi – una volta di ritorno a casa – di quanto Amsterdam ne fosse sprovvista nonostante avesse gli stessi ritmi frenetici della grande mela. Di qui l’idea di sviluppare Poke Perfect: una realtà che unisse ricette sane, veloci da preparare, nutrienti e soprattutto gustose.

Siamo felici di aver unito le nostre forze con quelle di Poke House. Questa partnership ci offre l’opportunità unica di condividere tecnologia, know how, dati e idee. Inoltre, l’investimento di Poke House ci permette di accelerare i nostri piani di espansione con l’apertura di 25 nuove sedi Poké Perfect in tutto il Benelux nei prossimi 3 anni. Non vediamo l’ora che arrivi questo emozionante capitolo per Poké Perfect” – dichiarano Gerrit Jan e Quinta Witzel, co-founder di Poké Perfect.

Poke House, nata a novembre 2018, ha già all’attivo 50 insegne tra Italia, Portogallo, Spagna, Francia e Regno Unito, un team di più di 400 persone e un fatturato atteso nel 2021 superiore a €40 milioni. Il successo raggiunto in poco più di due anni è la dimostrazione che il poke non è una semplice moda passeggera ma un business sul quale investire. Grazie a una combinazione tra servizio veloce, altissima qualità degli ingredienti, personalizzazione e digitalizzazione applicata sia lato organizzazione interna che sulla vendita delle iconiche bowl, Poke House è riuscita in poco tempo a crescere e diventare non solo un marchio di qualità, ma uno dei brand di riferimento del foodtech.

“Abbiamo intuito fin da subito che il poke potesse essere un prodotto dalle grandi potenzialità, anche se in molti credevano che fosse una scommessa non vincente puntare su un’offerta verticale tutta incentrata sul cibo originario dalle Hawaii. Il successo raccolto in così poco tempo e la grande community di poke lover, cresciuta attorno a noi, ci sprona a continuare a espanderci e portare il nostro concept in tutta Europa, e un domani anche oltre” spiega Vittoria Zanetti, co-founder di Poke House. L’obiettivo è essere in ogni angolo iconico delle grandi città, creando non dei semplici locali, ma dei luoghi di incontro, dove l’atmosfera, il design e la qualità gastronomica, uniti all’accessibilità dei prezzi creano un’esperienza ogni volta inedita”.

Restando fedele al suo format innovativo – food retail ma dall’anima digitale – che le ha garantito in poco tempo il successo sui principali mercati dell’out-of-home, Poke House prevede un’espansione basata su una combinazione di più food destination: dagli angoli più cool delle città europee, agli shopping mall, passando per i kiosk all’aperto fino alle dark kitchen con l’obiettivo di raggiungere ogni tipo di food lover, facendolo innamorare delle sue iconiche bowl.

 

Poke House – Californian soul, Hawaiian taste. Nato dal sogno di due amici – Matteo Pichi, classe 1986, e Vittoria Zanetti, classe 1991 – Poke House si propone di portare un angolo di California nelle città e di farlo attraverso un format giovane e innovativo: sia nell’offerta culinaria, con poke che si ispirano fedelmente alle ricette della West Coast, sia nello stile, attraverso un design che colpisce per l’intensità dei colori, la semplicità degli arredi dai materiali naturali, e la selezione di quadri che rievocano quelle atmosfere calde e accoglienti tipiche delle città californiane. La stessa esperienza si vive anche via delivery: l’idea è quella di portare un pezzo di Poke House anche a chi non visita lo store. Lo sviluppo del packaging è stato studiato nei minimi particolari proprio per trasmettere la stessa brand image che si ha quando si consuma in una House. Ogni cliente fa parte della community di Poke House Lovers, per questo ogni confezione riporta il nome del cliente e un cuoricino, rigorosamente disegnato a mano dal personale che prepara gli ordini. Le poke bowl rivisitate in chiave californiana e arricchite da salse preparate rigorosamente in “House”, possono essere composte in autonomia oppure seguendo le Poke House special.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: