Home Food Delivery La pausa pranzo in ufficio cambia volto con le Dark Kitchen
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

La pausa pranzo in ufficio cambia volto con le Dark Kitchen

0
dark kitchen, foorban, amazon

Arrivano anche in Italia le dark kitchen ovvero cucine condivise da più ristoranti che effettuano esclusivamente consegne a domicilio ma che, sempre più, ora si propongono anche come corner ristoro nelle aziende, il luogo ideale dove consumare la propria pausa pranzo o uno snack.
Nelle dark kitchen ogni singolo ristorante provvede a mandare uno dei suoi chef a lavorare per preparare i piatti più richiesti del proprio menu in modo da rispondere così efficacemente alle richieste dei clienti che ordinano da casa ottimizzando anche il lavoro di coloro che consegnano i pasti.
Nelle dark kitchen quindi non ci sono avventori e clienti ma solo gli chef e i fattorini che hanno anche il compito di consegnare a casa o per i corner aziendali dove si trovano i piatti pronti negli appositi dispenser.
Il servizio corner è già attivo a Milano all’interno di Amazon e arriverà a settembre a Roma per poi allargarsi in tutta Italia.

La realtà che nel nostro paese sta diffondendo le dark kitchen è Foorban, una startup attivissima nel segmento del food delivery. Nata nel 2016 per la pausa pranzo con 150.000 piatti consegnati a Milano prepara oltre 1000 ricette diverse. Gli chef e i nutrizionisti di Foorban creano un menu diverso ogni settimana, composto da piatti sani e bilanciati. Grazie alla tecnologia, ricevere il proprio pranzo con Foorban è semplice e veloce: bastano tre rapidi step e meno di un minuto per ordinare dalla app (iOS e Android) o dal sito.

5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here