Home Eventi La geometria il mare le stelle: cena a quattro mani al Rosolino...
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

La geometria il mare le stelle: cena a quattro mani al Rosolino Corner

0
Rosolino Corner

Cosa faranno insieme questa sera lo chef stellato Luigi Salomone e Stefano Iermano resident chef del Rosolino Corner? Ridisegneranno “la geometria il mare le stelle” per una rielaborazione del gusto, intersecando le loro esperienze. Una cena a due passi dal mare, al Rosolino Corner di via Nazario Sauro 1 a Napoli, durante la quale poter vivere l’esperienza di una cucina mediterranea contemporanea a base di pesce.

Stefano Iermano – Resident Chef del Rosolino Corner

Stefano Iermano inizia la sua esperienza lavorativa in giro per l’Europa cominciando dalla Spagna dove lavora a “Il Farinelli”. Dopo circa un anno, si trasferisce a Ronda (sempre in Spagna) per unirsi alla brigata dello chef André Ruis dell’Hotel / ristorante “Don Benito”. Prosegue la sua formazione entrando a far parte dello staff del ristorante Tragabuches con lo chef Dani Garcia che Iermano considera il suo mentore. Nel 2008 è il turno della Francia,  a Montecarlo presso il ristorante “Avenue 31” con lo chef Thierry Paludetto e l’executive chef Joël Robuchon. Nel 2014 inizia la sua esperienza con la famiglia Rosolino alternando il suo lavoro di cucina per ricevimenti con la cucina mediterranea/partenopea del “Ristorante Rosolino”.

Nel giugno 2017, la famiglia Rosolino gli affida la cucina del nuovo ristorante  “Rosolino Corner”. La sua è una cucina mediterranea dinamica basata su rigorose tecniche contemporanee (da lui definite geometriche) che strizzano l’occhio al passato mixando materie prime inusuali per produrre piatti ispirati al “gusto assoluto”.

Lo chef stellato Luigi Salomone

Luigi Salomone, giovane chef di 32 anni, vanta un percorso professionale intensissimo al fianco di numerosi chef stellati. Nel suo curriculum spiccano  le esperienze con il bistellato Nino Di Costanzo patron e chef del “Danì Maison” a Ischia,  Francesco Sposito, chef e co-patron di Taverna Estia” a Brusciano anche lui insignito di due stelle Michelin  e Paolo Barrale ex stella Marennà, presidente dell’associazione di categoria Chic. Nel 2015 Salomone approda a Castellammare di Stabia presso il ristorante “Piazzetta Milù” conducendolo alla conquista, nel 2016, della  stella Michelin. Alla fine del 2018 si conclude la sua esperienza con la famiglia Izzo. Vincitore di numerosi concorsi gastronomici, Salomone si distingue per l’elaborazione di piatti altamente tecnici ispirati alla tradizione campana dalla quale si allontanano grazie alle provocazioni contemporanee ed al guizzo d’estro che caratterizzano i suoi menu.

Il menù della serata

Insieme, i due chef, fonderanno le loro esperienze  per proporre un menu unico a tema marino.

Finger food 

(Salomone)

Tonno, cocco,zenzero e lime

Baccalà , capperi e pimento

(Iermano)

Ricciola , mango e lime

Manzo , aglio nero e albicocca

Antipasto 

(Iermano)

Assoluto di gambero ,tonica e ananas vanigliato

Primo 

(Salomone)

Risotto vongole the affumicato e limone

Secondo 

(Iermano)

Fragolino di mare , latte di capra infuso alle erbe e yuzu

Dolce 

(Salomone)

Mandorle , pesca e basilico

Costo 60,00 € (bevande incluse)

La cena sarà accompagnata dai vini dell’Azienda Donnachiara

La famiglia Rosolino
Il locale, ubicato all’angolo con Santa Lucia, gode dello spettacolo del lungomare partenopeo che incornicia l’ambiente moderno, raffinato e chic. Nell’ultimo anno la famiglia ha lavorato ad un restyling di tutte le attività, differenziandole per offerta, marchio, design architettonico e arredamento. I quattro locali, Rosolino Ristorante – Cucina partenopea,  Rosolino Club,  Villa Scipione e Rosolino Corner, gestiti dai Rosolino, sebbene distinti tra loro  per concept restano uniti dalla stessa anima. L’offerta gastronomica, curata dallo chef Stefano Iermano, rispecchia in pieno la cucina mediterranea contemporanea che esalta, attraverso la tecnica e la selezione accurata delle materie prime  di mare e di terra, un’esperienza gourmet totale, appagante per tutti i sensi.
Il Rosolino Corner
Ovvero l‘angolo non è altro che l’incontro tra due rette, due pensieri, uno spazio dove convivono due mondi possibili. La cucina diventa quindi l’espressione del contrasto, la valorizzazione del suo equilibrio;  la tradizione si fonde con la contemporaneità, l’estetica con la sostanza, il buono con l’accessibile, la semplicità con la ricercatezza per trovare la giusta armonia degli opposti.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (2)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here