Home Food Delivery Just Eat: la prima “Guida ai Migliori 50 Ristoranti a Domicilio in...

Just Eat: la prima “Guida ai Migliori 50 Ristoranti a Domicilio in Italia”

0

Il food delivery sta crescendo, stanno aumentando i ristoranti che lo utilizzano e le persone che amano ordinare il cibo a domicilio, con un incentivo dato dall’emergenza sanitaria recente che ha reso per settimane la modalità di consegna a domicilio unica risorsa per i ristoranti.

È per orientare le scelte di consumo, ispirare le esperienze degli italiani su cosa mangiare e da chi ordinare, ma soprattutto celebrare le migliori realtà della ristorazione a domicilio in Italia che Just Eat (www.justeat.it), app leader per ordinare online pranzo e cena a domicilio in tutta Italia e nel mondo, ha deciso di creare la prima “Guida ai migliori 50 ristoranti a domicilio in Italia”, grazie alle votazioni e alle esperienze dirette degli utenti e di una giuria di esperti nel settore. Protagonisti della guida sono 50 ristoranti vincitori dei Takeaway Awards, il primo premio dedicato ai ristoranti takeaway in Italia che ha coinvolto oltre 12.000 ristoranti in tutta Italia.

La guida nasce infatti dalla volontà di Just Eat di valorizzare le realtà che si sono distinte e che sono state maggiormente apprezzate dai consumatori, identificando una top 50 tutta italiana delle eccellenze della ristorazione a domicilio. La guida include i finalisti delle tre categorie principali all’interno del premio Takeaway Awards, e si struttura in 11 premi: dalle migliori performance per risultati come ordini, volumi raggiunti con il delivery e clienti, ai ristoranti più amati dai consumatori, fino ai tre premi speciali divisi in miglior progetto sostenibile, miglior progetto innovativo e ristorante più social, tre assegnazioni esclusive rilasciate da giurie di qualità, oltre a una selezione di 9 nuovi food trend con i ristoranti per ordinarli a domicilio.

Baking Homemade Hamburgers

Sono stati oltre 12.000 i ristoranti coinvolti in tutta Italia per i premi dedicati alle performance ai ristoranti più amati, mentre per i tre premi speciali i ristoranti si sono autocandidati sul sito dell’iniziativa con una descrizione del proprio progetto e immagini e materiali che lo raccontano. I vincitori sono inoltre suddivisi per area geografica, raccontando storie e curiosità, le specialità da provare, i piatti preferiti dai clienti, le opinioni di chi li apprezza e il rapporto di successo con il digitale e il food delivery.

“Abbiamo deciso di realizzare, per la prima volta in Italia, i Takeaway Awards, il premio di Just Eat per i migliori ristoranti a domicilio. Da qui nasce la prima Guida dei migliori 50 ristoranti a domicilio al fine di riconoscere i successi della ristorazione takeaway italiana e la capacità di generare un sistema virtuoso con un impatto su tutti gli attori. Questa guida vuole evidenziare quanto la ristorazione può fare con il digitale attraverso i ristoranti di maggior successo grazie al food delivery, più innovativi, più sostenibili, e più amati dai clienti. Accanto, anche una giuria di qualità e un’analisi puntuale dei risultati generati in termini di performance, ordini, fedeltà dei clienti e capacità di sfruttare appieno la nuova frontiera del digitale” commenta Daniele Contini, Country Manager di Just Eat.

Premiare chi realizza nel suo lavoro qualcosa di speciale è una prassi anglosassone, che nella concezione italiana è poco considerata: per questo la guida di Just Eat, che vuole mettere in risalto i locali che si sono distinti durante lo scorso anno, è un progetto da condividere. L’integrazione tra ristorazione e mondo digitale è ormai un dato di fatto: le due attività sono strettamente legate, sia per la parte di rapporto sociale con i propri clienti, sia per la continua necessità di avere piattaforme logistiche proattive, che rendano la delivery sempre più performante e permettano ai ristoranti di essere anche fuori dal loro punto vendita” spiega la giornalista e scrittrice enogastronomica, Anna Prandoni, tra gli esperti coinvolti e curatrice della prefazione della guida.

Clicca sull’immagine per scaricare la Guida Completa. Continua a leggere per saperne di più sui vincitori.

Ma chi è il migliore ristorante a domicilio Just Eat in Italia?

Si tratta del milanese Mister Pizza che si è distinto come il ristorante che nel 2019 ha saputo raggiungere la miglior combinazione tra successo di ordini e servizio al cliente, insieme a una proposta food vincente che soddisfa le esigenze alimentari e incontra il gusto di tutti. Il menù alterna la tradizione con un guizzo di innovazione nella scelta degli ingredienti e delle materie prime. 

I Ristoranti Migliori per per performance e servizio al cliente 

La categoria Migliori Performance è dedicata ai ristoranti che hanno saputo raggiungere, nel corso del 2019, risultati eccezionali e totale apprezzamento da parte dei clienti sotto diversi aspetti come gli ordini ricevuti, la fedeltà dei consumatori e l’esperienza fornita al cliente. Il migliore ristorante in questa categoria è il romano Food Delivery Ex Mercato – Hamburger & Tex Mex che offre un menù tra America e Messico, grazie all’ampia scelta di piatti, dai burger a burritos e tacos, ma anche molto altro. Seguono i ristoranti premiati lungo tutta la Penisola e suddivisi in aree geografiche.

Migliori performance grandi città del nord, assegnato a Sushi Oita & Poke Bowls (Milano), migliori performance grandi città del centro a Food Delivery Hamburger & Tex (Roma), migliori performance grandi città sud e isole a Pizzeria Polleria Popi Popi (Palermo) e migliori performance piccole città con Kyoto Ristorante Giapponese (Saronno). Seguono anche secondi e terzi classificati nelle diverse aree.

Anche il servizio però è un valore fondamentale che cambia la percezione e la passione per un ristorante, ed è per questo che la Guida ha voluto indicare chi riesce a eccellere nel servizio offerto garantendo un alto livello di soddisfazione. A distinguersi in questa categoria è, come vincitore nazionale e grandi città del nord, ancora il milanese Mister Pizza, mentre seguono, divisi per le altre aree d’Italia, al Centro il Ristorante Xun della Capitale, al Sud la Paninoteca Beneduce e per le piccole città Strapizza a Zola Pedrosa (BO).

All’interno della guida sono presenti anche il secondo e il terzo posto per ogni premio.

New Entry, Cliente più Fedele e Ristoranti più Amati

Approcciare il food delivery per un nuovo ristorante e farsi subito amare è una sfida importante, che alcuni ristoratori sanno vincere in breve tempo, così come il bolognese Qbiq Pokeria & Bubble Tea, un caso veramente unico in termini di ordini, fedeltà, passione e fiducia create in solo un anno con gli amanti del cibo a domicilio, e che ha per questo vinto il premio come Miglior New Entry 2019

Ma anche ordinare sempre dallo stesso ristorante e riuscire a tenere stretto il legame con i propri clienti è una sfida altrettanto grande, ed è per questo che nella Guida è stato celebrato il ristorante con il cliente più fedele, Gusto Pizza, di Bologna, ovvero quello che ha ricevuto il maggior numero di ordini dallo stesso cliente, a conferma di passione e fiducia! Il cibo scatena poi anche grandi amori, a cui è impossibile rinunciare come i ristoranti e le catene più amate. Sono proprio i clienti in prima persona ad averli votati e scelti tra oltre 12.000, e ad averli voluti nella guida dei ristoranti a domicilio. Il più amato d’Italia su Just Eat è la Pizzeria Sciuè Sciuè di Pisa che offre la vera pizza napoletana, mentre la catena del cuore è Old Wild West, una carica di sapori direttamente dal vecchio west con carne italiana e irlandese di prima qualità, i migliori tagli di carne argentina e tante altre proposte per stuzzicare l’appetito. Seguono poi gli amati delle due categorie nelle diverse zone di Italia.

I Premi Speciali e i Food Trend 2019/2020

Completano la guida i ristoranti che si sono distinti per l’impegno nella sostenibilità ambientale, l’innovazione nel concept del food delivery e l’utilizzo dei social. Questi ristoranti sono stati selezionati da giurie di qualità, dopo un’analisi dei candidati e delle loro proposte. Il Ristorante Miglior Responsabilità Sociale è stato assegnato da LifeGate – advisor e punto di riferimento per la sostenibilità in Italia – a The King di Monopoli, una pucceria nel centro storico che serve pizze e delizie pugliesi in un pack sostenibile e biodegradabile facile da riciclare, che offre prodotti a km 0 azzerando quindi il processo della filiera produttiva ed effettua tutte le consegne a corto raggio con mezzi innovativi ed ecologici, come monopattini e bici elettriche. “Abbiamo selezionato The King di Monopoli, per aver messo in atto una serie di attività concrete che vanno ad abbracciare diversi ambiti della sostenibilità ambientale. Dall’utilizzo di materiali ecocompatibili per il pack, alla fornitura di prodotti a Km 0, fino all’utilizzo di sistemi di mobilità alternativa a emissioni zero” commenta Enea Roveda CEO Gruppo LifeGate.

Il Premio per il Miglior Concetto Innovativo è stato assegnato dall’esperta enogastronomica e giornalista Anna Prandoni, ed è andato al romano Lime – Sapori del Mondo per avere creato un format unico che permette di scegliere piatti di culture completamente diverse. Il terzo premio riguarda i social media, canale sempre più efficace per farsi conoscere che, assegnato da Buzzoole, va ad Hamerica’s per la capacità di ingaggiare i food lover con contenuti e piatti coinvolgenti su Instagram e Facebook. 

I social sono diventati fondamentali per i ristoratori, soprattutto per mantenere un rapporto duraturo con i propri clienti, anche nei periodi più difficili. Grazie alla tecnologia è stato possibile valutare le performance della creatività social di Hamerica’s che, secondo i dati rilevati dal nostro tool Buzzoole Discovery, è riuscito a costruire un rapporto solido con la propria community” spiega Gianluca Perelli CEO di Buzzoole.

Dai ristoranti ai nuovi food trend: la Guida parla di ristorazione a 360°

Ma i 50 ristoranti migliori, non sono gli unici nella guida, perché sono stati selezionati, grazie ai dati sulle cucine e i cibi più in crescita in termini di ordini takeaway su Just Eat, 9 food trend che guidano le tendenze e i gusti a domicilio. Al primo posto l‘ormai famosa Pokè-mania, seguita dal successo dei Bao e dei Ravioli Cinesi  e al terzo posto dai Toast. Seguono nella classifica la cucina vegetariana, Pasta e Riso, Tacos y Burritos, Dolci e Gelato, Noodles & Ramen e il Pollo. Menzioni speciali quindi per la loro ascesa sulle tavole degli italiani portando ricette di tutto il mondo al genovese Bowl! per esempio per pokè e giapponese, all’amatissimo Maoji Street Food a Milano, al Noodle Bar di Rieti, al torinese Taco Bang – Taqueria Mexicana e al Flower Burger di Bologna per la sua proposta veggie davvero speciale, oltre ai famosi Cioccolatitaliani e Grom e al multi-premiato pasticcere Iginio Massari.

 

Just Eat (www.justeat.it) app leader per ordinare online pranzo e cena a domicilio in tutta Italia e nel mondo, opera a livello globale come marketplace ibrido. È presente in Italia dal 2011 e oggi opera con oltre 14.500 ristoranti partner in più di 1.100 comuni. Just Eat è accessibile da pc e da mobile tramite l’applicazione dedicata o la versione mobile del sito, per garantire a tutti un’ampia varietà di cucine tra cui scegliere. JUST EAT Group, con sede a Londra, usa una tecnologia proprietaria per offrire un servizio per ordinare cibo a domicilio online velocemente e in modo efficiente in 13 mercati, a più di 28 milioni di clienti (ex LATAM) e da oltre 240,000 ristoranti partner nel mondo, tra Uk, Australia e Nuova Zelanda, Canada, Danimarca, Francia, Irlanda, Italia, Messico, Norvegia, Spagna, Svizzera e Brasile.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
     

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here