Home Prodotti Alcolici ITALICUS sposa la cucina di chef Enrico Bartolini

ITALICUS sposa la cucina di chef Enrico Bartolini

Dalla collaborazione tra ITALICUS ed Enrico Bartolini nasce un connubio tra food pairing e aperitivi a base di ITALICUS, protagonista anche di alcune serate al Vertigo Urban Garden Bar.

ITALICUS Rosolio di Bergamotto e lo chef Enrico Bartolini hanno avviato una collaborazione basata su una visione molto simile del rapporto tra classicità e modernità, tra tradizione e innovazione dei sapori, la ricerca di un equilibrio perfetto tra gusto ed estetica.
Le note agrumate di ITALICUS si sono scoperte sorprendenti alleate naturali della cucina d’autore dello chef pluristellato: un ottimo motivo per sperimentare in cucina e al bar ricette del passato, rivisitate con cura e con tecniche di preparazione moderne, o per proporre pairing insoliti dagli intensi profumi mediterranei.

Attenzione alla tradizione con uno sguardo alla contemporaneità

ITALICUS è l’aperitivo creato da Giuseppe Gallo, personalità di spicco nel mondo della mixology internazionale, che ha saputo riportare in auge la tradizione del rosolio. Partendo dal Rosolio di Torino e usando come base una delicata combinazione di camomilla romana, lavanda, genziana, rose gialle e balsamo di Melissa del Nord Italia, macerata insieme per diversi giorni, si procede con un processo noto come “sfumatura”.
Attraverso di esso le bucce essiccate del bergamotto di Calabria e il cedro di Sicilia sono infuse in acqua fredda per rilasciare i loro olii essenziali, prima di essere mescolati a uno spirito neutro di grano italiano.
Allo stesso modo, anche i piatti iconici della tradizione italiana sono proposti da chef Bartolini con una grande attenzione alle origini e alle materie prime locali, con un occhio di riguardo all’aspetto della sostenibilità. I due nuovi ristoranti aperti a Milano, Anima e Vertigo (Urban Garden Bar e Osteria Contemporanea), declinano infatti in due concept differenti la cucina contemporanea, etica e sostenibile di Franco Aliberti che Bartolini ha voluto nel suo team come resident chef per questa nuova avventura milanese.

Una forte vocazione artistica

ITALICUS è stato concepito come “opera italiana artistica” incapsulata in forma liquida. Nella sua bottiglia, capolavoro di Stranger & Stranger, realizzata in vetro temperato di tonalità cromatica acquamarina con inserti dorati nell’etichetta, il richiamo all’italianità è evidente anche nel design, che si ispira sia all’epoca romanica che al periodo del Rinascimento. Questa forte vocazione artistica contraddistingue anche Chef Bartolini che nell’aprile del 2016 ha aperto il ristorante “Enrico Bartolini MUDEC” al terzo piano del Museo delle Culture di Milano, uno dei luoghi simbolo del design district.

Qualità degli ingredienti

La stagionalità e la freschezza degli ortaggi e della frutta, ma anche dei piatti a base di pesce e di alcune tipologie di carni rappresentano il punto di forza dei menù di Bartolini. A questi si aggiungono i profumi, gli aromi e le spezie tipicamente mediterranei, gli stessi che si ritrovano, insieme alle note agrumate, anche nei cocktail preparati con ITALICUS.

GLI APPUNTAMENTI

Nella cornice del giardino nascosto del Vertigo Urban Garden Bar di Milano le serate speciali in cui saranno protagonisti gli esclusivi food pairing ITALICUS/Bartolini si svolgeranno a partire dalle 18.30 nei giorni:

  • Martedì 20 Luglio
  • Martedì 14 Settembre
  • Giovedì 23 Settembre
  • Giovedì 30 Settembre

Food pairing d’autore

Ostrica rosa di Scardovari e mela verde
È un food pairing che non passa di certo inosservato e si prepara con un’insalatina finger lime che “scoppietta in bocca” con salicornia, sedano, mela verde, e un condimento a basa di citronette; sopra un’estrazione leggera di ostrica e un’ostrica intera di Scardovari (del Delta del Po). Il piatto, tutto italiano, si completa con un Caviale Da Vinci ricavato da uno storione autoctono dell’Adriatico. Le note agrumate di ITALICUS, infine, ne esaltano la sapidità.

Cocktail abbinato: Vertigo mule (signature drink di Luca Ardito)

Ingredienti:

  • 30ml ITALICUS Rosolio di Bergamotto
  • 25ml Vodka Absolut Elyx
  • 15ml Succo di lime
  • Acqua di cetriolo
  • pizzico di sale
  • to-up Ginger beer

Descrizione:
Vertigo Mule e una rivisitazione del Moscow mule in cui ITALICUS si esprime in tutta la sua essenza insieme alla freschezza dell’acqua di cetriolo e le note speziate dello zenzero.

Spaghetto al pomodoro “cibo non mente”
Il piatto “il cibo non mente”, un moderno spaghetto al pomodoro, è abbinato al Giovane Martini, il cocktail con distillato di pomodoro e gocce di olio d’oliva. La ricetta è preparata secondo i canoni della classica conserva in cui l’umami, il gusto tipico del pomodoro, è fissato per un’intera notte. Nel gustare fino in fondo questo pairing, non può mancare la classica scarpetta nel piatto.

Cocktail abbinato: Un Giovane Martini (signature drink di Luca Ardito)

Ingredienti:

  • 30ml ITALICUS Rosolio di Bergamotto
  • 40ml Monkey 47
  • Olio d’ Oliva (Siciliano)
  • 3 gocce di Theoria Amor Matador
  • Nebulizzatore di Noce By Enrico Bartolini

Descrizione:
Il drink è una personale variante di uno dei più classici cocktail al mondo firmata da Luca Ardito; una versione del Martini solo più giovanile.

Miascia
La Miascia è un piatto povero della tradizione lombarda, una torta preparata con pane, frutta secca, uvetta. Chef Bartolini rivisita l’antica ricetta con tecniche moderne di preparazione. Il pane caramellato si trasforma in una spuma leggera, si aggiunge a una granita di mela e pera addizionata a uno sciroppo al rosmarino che dona la speziatura. Il cocktail Radici abbinato esalta i sapori della frutta e delle spezie. Il piatto è completato con una cialda di polenta che mantiene forte il legame con la tradizione locale.

Cocktail abbinato: Radici (signature drink di Luca Ardito)

Ingredienti:

  • 30ml ITALICUS Rosolio di Bergamotto
  • 15ml Succo di limone
  • 10ml Sherbet di Erbe selvatiche e Radici
  • top-up Tonica
  • Nebulizzatore di Carciofaia By Enrico Bartolini

Descrizione:
Il nome deriva dalla sua impronta amaricante ed erbacea. L’aroma di ITALICUS lo rende un cocktail particolarmente raffinato.

Carpaccio di Corba
Un piatto semplicissimo il carpaccio di Corba Rossa, una specie ittica che proviene da un allevamento sostenibile che si trova nel Gargano. È preparato con una lieve marinatura, condito con citronette e accompagnato da un’insalatina particolare. La carica iodata di questo piatto ben si sposa con gli agrumi. Il carpaccio si presenta con un aspetto più delicato e diverso dal solito, soprattutto per la sua consistenza.

Cocktail abbinato: ITALICUS Cup

Ingredienti:

  • 30ml di ITALICUS Rosolio di Bergamotto,
  • 15ml di succo di pompelmo rosa,
  • 15ml di soda,
  • un pizzico di sale

Descrizione:
Basta riempire un bicchiere con ghiaccio, versare prima il rosolio di bergamotto, quindi la spremuta di pompelmo rosa e la soda, aggiungere un pizzico di sale e mescolare bene dal fondo gli ingredienti. Per dare un tocco di colore in più, il cocktail può essere guarnito con una fetta di pompelmo fresco.

Riso al salto
All’ITALICUS Spritz non si poteva che abbinare una pietanza dell’antica tradizione milanese, ovvero il risotto al salto nella versione rivisitata del menù Bartolini. Il piatto è reinterpretato per essere proposto in veste di aperitivo, ridisegnato a forma di cubotto e saltato in padella.

Cocktail abbinato: ITALICUS Spritz

Ingredienti:

  • 50ml di ITALICUS Rosolio di Bergamotto
  • 100ml di Prosecco
  • 3 olive verdi

Descrizione:
Miscelare ITALICUS Rosolio di Bergamotto in un bicchiere da vino grande, aggiungere i cubetti di ghiaccio e versare il prosecco, guarnire con le olive infilate come perle in un bastoncino.

A proposito di ITALICUS® – Il Rosolio di bergamotto ITALICUS® è stato creato da Giuseppe Gallo, che ha saputo riportare in auge l’antica categoria del Rosolio, ormai quasi dimenticata. Arricchito da note di bergamotto calabrese, ITALICUS® è realizzato utilizzando i migliori ingredienti italiani per ricreare un vero e proprio “sorso d’Italia”. Il design sorprendente della bottiglia, capolavoro di Stranger & Stranger, incarna la storia e il patrimonio italiani e racconta come il Rosolio in passato fosse il simbolo del tradizionale momento dell’aperitivo.
Lanciato il 1° settembre 2016, Italicus® è uno degli aperitivi più premiati a livello globale.
Grazie alla sua unicità, ITALICUS® è già stato protagonista indiscusso di numerosi cocktails: dalla creatività e dall’esperienza dei migliori bartender del mondo sono nati alcuni abbinamenti caratteristici di ITALICUS®, che hanno portato nei locali più di tendenza l’ITALICUS SPRITZ, realizzato con ITALICUS® e Prosecco o Champagne; l’IPALICUS, che nasce dall’abbinamento del rosolio con la birra IPA; e il NEGRONI BIANCO, dove London Dry Gin e Dry Vermouth si amalgamano perfettamente alle note aromatiche del bergamotto. Ultimo nato ITALICUS CUP, un cocktail facile e veloce da preparare anche a casa, da servire come aperitivo. Con il suo gusto fresco e con le delicate note agrumate del pompelmo rosa, ITALICUS CUP, crea il connubio perfetto che richiama la leggerezza e la spensieratezza estiva.
ITALICUS® Rosolio di Bergamotto ha ricevuto il premio come Best New Spirit 2017 al prestigioso Tales of the Cocktail Spirited Awards e, nel 2020 e 2019, è stato eletto come il marchio di liquori di tendenza n.1 da Drinks International.
Ulteriori riconoscimenti includono: Medaglia d’oro nel 2018, 2019 – Women’s Wine and spirits awards; Miglior nuovo spirit europeo – Mixology Awards 2017 a Berlino; miglior prodotto – FIBAR 2017; Medaglia d’oro – Packaging awards 2017; Contemporary Awards TROPHY – International Wine & Spirits Competition; Packaging Trophy – Harpers Design 2017; Medaglia d’oro – San Francisco World Spirits Competition 2017; Platinum Best of Luxury – Pentawards 2017; Medaglia d’oro per l’Aperitivo italiano dell’anno – New York International Spirits Competition 2016; Miglior nuovo prodotto – Bar Awards 2016; Certificato di qualità ECCEZIONALE – Difford’s Guide 2016.
A proposito di Giuseppe Gallo – ITALICUS è nato dalla mente creativa di Giuseppe Gallo, uno dei professionisti più rispettati e autorevoli del settore delle bevande a livello internazionale. Da vent’anni lavora nel mondo dell’ospitalità e della ristorazione, nelle divisioni brand e marketing, e oggi come imprenditore indipendente. Nel 2014 diventa Best International Brand Ambassador con Martini e tre anni dopo, in occasione del prestigioso Tales of the Cocktail, è Best New Spirit a Tales of the Cocktail. Con il suo ITALICUS ha vinto oltre 50 premi. La sua reputazione come esperto di mixologist e profondo conoscitore del mercato degli spirits è ricercata dai media internazionali e nell’ambiente della liquoristica. Nel 2019 ha lanciato il progetto ‘Roma Bar Show’ che ha attirato oltre 12.000 visitatori internazionali in soli due giorni. Ora Giuseppe Gallo, CEO e fondatore di ITALICUS (in partnership con il gruppo Pernod Ricard).
A proposito di Enrico Bartolini – Classe 1979, originario di Castelmartini (in provincia di Pistoia), Enrico Bartolini è l’unico chef nella storia della Guida Michelin ad aver conquistato quattro stelle in un sol colpo nel 2016. Nel novembre del 2019 la prestigiosa “Rossa” attribuisce la terza stella al ristorante che porta il suo nome all’interno del MUDEC-Museo delle Culture di Milano e il capoluogo lombardo torna così ad avere, dopo 26 anni, un’insegna tristellata. Enrico Bartolini è alla guida di altri cinque ristoranti stellati in Italia: il Glam a Venezia (** 2 stelle Michelin), il Casual a Bergamo in Città Alta (* 1 stella), la Trattoria Enrico Bartolini a Castiglione della Pescaia (* 1 stella), la Locanda del Sant’Uffizio nel Monferrato (* 1 stella) e Il Poggio Rosso nel Chianti Classico all’interno del Relais & Chateaux Borgo San Felice (* 1 stella). Con nove macarons Enrico Bartolini è il cuoco più stellato d’Italia e – primo italiano – in quarta posizione nella classifica mondiale dopo Alain Ducasse, Pierre Gagnaire e Martín Berasategui. Il palmarès di Bartolini è, dunque, un mosaico che si compone di vari tasselli. Lombardia, Piemonte, Toscana e Veneto: i sei ristoranti stellati firmati Enrico Bartolini esprimono e incarnano un metodo di pensiero e di lavoro che si fonda sulla valorizzazione del territorio, della biodiversità e del talento delle persone. A questi si aggiungono le recentissime aperture di Anima e Vertigo a Milano (all’interno dell’hotel Milano Verticale | UNA Esperienze), rispettivamente ristorante fine dining e osteria contemporanea, e di Horus a Sanremo (nel contesto del luxury resort Miramare The Palace). La cucina di Enrico Bartolini coniuga tradizione e semplicità, piacere ed equilibrio. L’utilizzo consapevole e responsabile degli ingredienti sposa un pensiero gastronomico che si rifà alla tradizione interpretandola con modernità e leggerezza. È nella cura del dettaglio che si esprime lo spirito eclettico di Bartolini che persegue in ogni piatto una perfezione estetica quasi maniacale, per regalare all’ospite un’esperienza gastronomica indimenticabile fatta di piaceri, sapori, colori e profumi che restano impressi nella memoria.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: