Home Notizie Aziende Inalpi sostiene l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo

Inalpi sostiene l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo

Inalpi ribadisce il suo sostegno all'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo di cui condivide valori e obiettivi.

Inalpi ribadisce il suo sostegno all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo di cui condivide valori e obiettivi.

L’occasione è stata l’assemblea per l’approvazione del Bilancio d’esercizio 2020 di UNISG, un momento che si è trasformato in opportunità di riflessione per chi, come Inalpi, è al fianco dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo da tempo.
Una collaborazione in qualità di Partner Strategico che è reale condivisione di intenti e obiettivi e che mai come oggi trova punti di contatto e motivazioni di crescita.

Le parole di Carlo Petrini hanno infatti messo l’accento su un tema importante e basilare che caratterizza l’oggi e il domani non solo di Inalpi, ma dell’intera economia del pianeta.
Petrini ha infatti ricordato come, 20 anni fa, il lavoro svolto e portato avanti in nome di una crescita della sostenibilità a 360° risultasse argomento marginale, poco condiviso e ancor meno seguito e come invece oggi, quella stessa sostenibilità sia diventata cardine e fulcro su cui si basa lo sviluppo ed il futuro dell’intera economia mondiale.

Parole significative che aderiscono perfettamente al percorso compiuto da Inalpi, dalla nascita avvenuta oltre 10 anni fa di una filiera corta e certificata del latte, che è essa stessa sinonimo di sostenibilità e trasparenza. Una filiera che si basa su 5 pilastri che prevedono attenzione al benessere animale, alle risorse del suolo, alla salvaguardia dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori e alla qualità della materia prima.

Una strada che l’azienda di Moretta sta percorrendo anche attraverso investimenti e nuovi progetti volti a renderla una moderna industria sempre più sostenibile: una azienda che abbraccia a pieno gli SDGs, i 17 obiettivi fissati dall’Agenda 2030 dell’Onu e sottoscritti dai 193 paesi membri, e che ha nel proprio domani importanti obiettivi. Un futuro che parte dall’oggi, da un piano di investimenti 2021 – 2025 di 148 milioni di euro per la costruzione della seconda torre di sprayatura dello stabilimento di Moretta e per la realizzazione di un moderno caseificio, ma anche per portare a compimento un importante percorso di responsabilità ambientale, attraverso azioni per la tutela delle risorse idriche e la produzione di energie rinnovabili. 

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: