Home Eventi In trentamila a Mondovì per la fiera Peccati di Gola

In trentamila a Mondovì per la fiera Peccati di Gola

peccati di gola, Mondovì

La pioggia non ha fermato “Peccati di Gola & XXI Fiera Regionale del Tartufo“.
In oltre 30.000 hanno visitato la kermesse dedicata al buon cibo apprezzando le diverse novità, dall’ampliamento delle aree tematiche all’allungamento della durata della manifestazione.
“Siamo molto soddisfatti – spiega Massimo Barolo, amministratore di Al.Fiere Snc, la società di Marene che organizza e allestisce la manifestazione – per l’ottima risposta del pubblico, abbiamo accolto oltre 30.000 visitatori, delle realtà locali e di quelle liguri che hanno collaborato con noi alla buona riuscita dell’evento“.

Fin dalle prime ore di giovedì I novembre e fino alla tarda serata di domenica 4 novembre, il pubblico ha visitato le aree tematiche che, da questa edizione, sono salite a 13 con l’introduzione di “Pan per Focaccia”.
Tante le iniziative promosse come l’Osteria dei Golosi, i laboratori di Slow Food in via Sant’Agostino, le attività organizzate all’interno del padiglione Melaviglia, l’area espositiva che riunisce i produttori locali e le Denominazioni Comunali d’origine portando alla scoperta dei sapori e dei profumi delle De.Co. di Mondovì, e quelle proposte dal Comizio Agrario.
L’Atl del Cuneese ha predisposto l’apertura dei monumenti cittadini. Ottima la collaborazione con le scuole con le quali è stato organizzato Peccati di Gola un evento di richiamo per tanti turisti stranieri. “In fiera abbiamo sentito parlare inglese, tedesco, francese, cinese: certamente una bella immagine della nostra città”.
Tra i partner che hanno collaborato all’iniziativa Slow Food, Confartigianato Imprese Cuneo e Confcommercio Mondovì, oltre ad associazioni, come “La Funicolare”, che hanno messo in campo iniziative per tutte le fasce d’età.
E ancora aperture straordinarie della funicolare (10.565 i passaggi), convenzioni con le osterie per pranzi, cene e spuntini no-stop, visite guidate a monumenti e siti turistici a bordo di e-bike a mostre dedicate. Intere famiglie, coinvolgendo anche gli anziani ospiti della casa di riposo cittadina, hanno partecipato alla sfida culinaria sulle specialità del posto.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: