Home Attualità In Rigoni di Asiago arriva Kharis Capital
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

In Rigoni di Asiago arriva Kharis Capital

0
Rigoni di Asiago - Kharis Capital

Cambio di partner per Rigoni di Asiago, società italiana a conduzione familiare che produce e commercializza marmellate, creme alla nocciola e miele sotto i marchi di FiordiFrutta, Nocciolata e Mielbio.

Neuberger Berman Aifm Limited, società di gestione del Fondo Italiano di Investimento, ha annunciato la cessione all’operatore finanziario Kharis Capital dell’intera quota detenuta in Rigoni di Asiago (35,55%). All’esito dell’operazione, nella quale Banca Imi (Gruppo Intesa Sanpaolo) ha agito in qualità di advisor finanziario, il capitale sociale di Rigoni sarà detenuto per una quota pari al 57,3% da Giochele srl, Holding della famiglia Rigoni, e per una quota complessiva pari al 42,7% da Kharis Capital.

L’accordo prevede inoltre che, contestualmente al perfezionamento delle acquisizioni, Kharis Capital sottoscriva un aumento di capitale di Rigoni per un importo pari a 10 milioni, che sarà interamente sottoscritto e liberato in pari data. I fondi rinvenienti da tale aumento di capitale saranno destinati a dare nuovo impulso alla crescita futura di Rigoni, in particolare attraverso l’accelerazione dello sviluppo internazionale.

Rigoni di Asiago svolge attività di produzione e commercio nel mercato alimentare, proponendo prodotti esclusivamente provenienti da agricoltura biologica. Alla tradizionale produzione di miele, l’azienda ha affiancato con successo Fiordifrutta, DolceDì e Nocciolata, tutti prodotti di alta qualità che hanno conquistato i primi posti nei dati di vendita nazionali. Il cammino di questa azienda inizia negli anni Venti, quando nonna Elisa trasforma la sua attività di apicoltrice, svolta fino ad allora a livello amatoriale, in un vero e proprio lavoro. Il primo prodotto proposto e commercializzato dall’Azienda Rigoni è stato il miele, che dal 1979 amplia la sua offerta proponendo varietà monofloreali, legate alla pianta d’origine, una vera e propria novità per il mercato.
Oggi a capo dell’azienda ci sono i suoi nipoti: Andrea, Antonio, Luigi e Mario, i quali si sono impegnati a rispettare i valori che nonna Elisa lasciò loro in eredità e a mantenere lo stesso amore e rispetto per la natura.

0/5 (1)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here