Home Food Delivery In Italia solo un nonno su venti ordina cibo a domicilio
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

In Italia solo un nonno su venti ordina cibo a domicilio

0
nonno

Il cibo a domicilio, almeno in Italia, non è per la terza età.
Secondo un’indagine dell’azienda produttrice di pentole Lagostina, realizzata in occasione della Festa dei Nonni su un campione di 400 italiani equamente distribuiti tra Nord, Sud e Centro Italia, in Italia solo un nonno su venti ordina pasti a domicilio; il resto preferisce cucinare da sé.

Il sondaggio è stato condotto alla luce dello studio del laboratorio AgeLab del Massachusetts Institute of Technology di Boston che indaga sulle abitudini quotidiane degli over 85.
A differenza di quanto avviene in Italia, negli altri paesi i nonni preparano un pasto in soli cinque minuti, e sperimentano le consegne a domicilio.
La ricerca di ingredienti salutari accomuna i nonni delle due sponde dell’oceano. Tre nonni italiani su cinque affermano di essere consumatori abituali dei cosiddetti superfood e 1 su 5 afferma di aver conosciuto e di apprezzare cibi e spezie, anche esotiche, grazie alle richieste dei propri nipoti.

nonno
Tra i piatti che nonni e nipoti dichiarano di cucinare assieme è la pasta asciutta (38%) a farla da padrona: preparata con sughi di verdure, pesce o carne. Seguono i risotti (27%), le lasagne (19%) e la pasta fresca all’uovo (9%). Tra i secondi gli arrosti (31%), le polpette (22%) e le cotolette (14%). Tra i dolci prevalgono le crostate (29%) e le frittelle dolci (16%).

Una passione per la cucina tra i più anziani che è molto evidente: sono i nonni che insegnano a cucinare ai loro nipoti, tramandando una tradizione culinaria di generazione in generazione; il grande chef Cannavacciuolo, ad esempio, racconta di aver imparato dalla nonna la prima ricetta: pasta mischiata con i fagioli.

5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here