Home Eventi & Fiere iMEAT by Ecod 2019 si è conclusa con numeri da record
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

iMEAT by Ecod 2019 si è conclusa con numeri da record

0
iMEAT by ECOD

161 espositori, 9368 visitatori, 11.500 mq. suddivisi in due padiglioni. Questi in sintesi i dati che decretano quella del 2019 l’edizione record di iMEAT by Ecod.

Sul podio delle provenienze sono salite l’Emilia Romagna al primo posto, seguita da Lombardia al secondo e Veneto medaglia di bronzo. Ma chi è stato in fiera ha sentito parlare pugliese e campano, così come piemontese e toscano: insomma, i visitatori, in un numero mai raggiunto in precedenza e superiore di circa il 30% rispetto all’edizione 2017, hanno animato corridoi, stand, aula corsi e spazio eventi in un susseguirsi di inflessioni e dialetti provenienti da tutta Italia, con qualche punta “esotica” come lo spagnolo, l’inglese, il francese.

La compagine di visitatori formata dal dettaglio di macelleria ha confermato la sua supremazia, tuttavia al suo fianco non sono mancati gli operatori del settore della gastronomia e della ristorazione, questi ultimi giunti in visita a iMEAT by Ecod più numerosi che in passato.

Attrezzature, ingredienti, carne

Gli espositori, lievitati di un 20% circa rispetto all’edizione 2017, hanno incontrato l’interesse dei tanti visitatori offrendo un panorama di proposte senza ombra di dubbio in linea con l’evoluzione del mercato, sia in termini di novità che di diversificazione merceologica.

Nel padiglione immediatamente adiacente all’ingresso, i contenuti di carattere più tecnologico e tecnico si sono alternati a quelli più di consumo: macchinari, impianti di refrigerazione, forni, apparecchiature di pesatura (solo per citarne alcuni) sono stati bilanciati da strumenti di uso quotidiano come coltelli, taglieri, abbigliamento, contenitori, ingredienti.

E poi la carne, quella italiana di qualità, ma anche straniera, europea e giapponese.

Eccellenze in esposizione

Il secondo padiglione, aperto per la prima volta in questa sesta edizione di iMEAT by Ecod, è stato consacrato alle eccellenze del made in Italy: prosciutti crudi e cotti, salumi della migliore tradizione italiana, carni processate e pronte al consumo, conserve, salse, olii, pasta, tutto finalizzato ad un negozio di macelleria in evoluzione che punta ad ampliare la propria gamma per intercettare le richieste di un consumatore più consapevole ed attento ad accompagnare la carne di ottima qualità, oppure vuole proporre preparati cotti o da cuocere, con tanti altri prodotti anch’essi dall’indiscussa valenza qualitativa.

Appuntamenti futuri

Da un punto di vista strettamente strutturale, iMEAT by Ecod è diventata da questa edizione a cadenza biennale con uno sviluppo temporale di tre giorni espositivi ed una suddivisione merceologica in padiglioni diversi.

Il prossimo appuntamento in Italia con iMEAT by Ecod, dunque, è fissato per il mese di marzo 2021, sempre nel contesto di ModenaFiere.

Ma nel frattempo la macchina organizzativa di Ecod non si ferma: è infatti già in preparazione la seconda edizione di iMEAT España by Ecod: avrà luogo il 6 e 7 ottobre 2019 nella fiera di Cornella a Barcellona.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here