Home Pasticceria Il pastry chef Gianluca Fusto riparte da Milano

Il pastry chef Gianluca Fusto riparte da Milano

0

“Frolle in forno, temperatrici in azione e un “dolce” profumo che si diffonde nell’aria”. Inaugura così la “casa” milanese di Gianluca Fusto, pastry chef con oltre vent’anni di esperienza nel settore della pasticceria d’autore. Ricavato all’interno di una palestra degli anni ’30 in via Amilcare Ponchielli n° 3, a due passi da Corso Buenos Aires, e progettato con le più avanzate tecnologie, il laboratorio rappresenta una svolta importante nella carriera di Gianluca Fusto e nello sviluppo del brand FUSTO Milano

Il progetto nasce da un sogno che ha preso lentamente forma nella mente del pastry chef nel corso dei suoi numerosi viaggi in giro per il mondo e che ha iniziato a concretizzarsi quando è entrato per la prima volta nella palestra di via Ponchielli: costruire nella sua città natale un luogo che rappresentasse tutto ciò che lui stesso è diventato nel corso degli oltre vent’anni di carriera. 

Gianluca e Linda – ph. Lea Anouchinsky

Gianluca, insieme alla moglie Linda Massignan, anima creativa e colonna portante del brand FUSTO Milano, ha curato ogni singolo dettaglio dando vita in poco più di quattro mesi a uno spazio all’avanguardia, un vero e proprio paradiso della pasticceria, che rispecchia appieno la filosofia del pastry chef: essenzialità, pulizia delle linee e attenta ricerca.

Al suo interno, i prodotti migliori che siano mai stati progettati da aziende altamente selezionate: IFI per la vetrina dei dolci, le temperatrici Selmi, Moretti Forni, Roboqbo, Irinox per la parte di refrigerazione e Kitchen Aid con la sua linea di elettrodomestici ad uso professionale. Non mancano inoltre partner food di uguale eccellenza: Valrhona per il cioccolato, i prodotti lattieri di Elle & Vire e le farine di Molino Pasini, oltre a tanti piccoli produttori locali. 

ph. Lea Anouchinsky
ph. Lea Anouchinsky

Un luogo di ricerca, sperimentazione, formazione e, soprattutto, di produzione. Nonostante l’emergenza sanitaria gli avesse impedito di presentarsi formalmente ai suoi concittadini, Gianluca Fusto nei primi giorni di aprile aveva infatti già deciso di attivare il servizio di delivery e, successivamente, l’asporto, “addolcendo” le giornate dei milanesi costretti in casa durante il lockdown. Torte dolci e proposte salate che cambiano una volta al mese circa, seguendo la stagionalità delle materie prime e l’estro del pastry chef.

ph. Lea Anouchinsky
Gianluca Fusto – ph. Lea Anouchinsky

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
 

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here