Home Eventi Il Consorzio Prosecco DOC ha concluso il tour coast to coast negli...

Il Consorzio Prosecco DOC ha concluso il tour coast to coast negli Stati Uniti

1
Prosecco DOC

Nell’attesa di comunicare i dati aggiornati relativi agli Stati Uniti d’America, suo secondo mercato, il Consorzio Prosecco Doc anticipa una sintesi di alcuni eventi salienti che lo hanno visto di recente attivo oltre oceano.

Intensa infatti l’attività del Consorzio del Prosecco Doc nel bimestre dicembre 2019 – gennaio 2020 con un calendario di eventi che si è conclusa a New York al debutto di febbraio, all’insegna della cultura e dell’arte. 

La road map di avvenimenti che hanno visto le bollicine veneto friulane protagoniste a party, eventi istituzionali o fieristici, occasioni glam o informative, ha preso avvio con l’esclusivo party organizzato da “Bella”, rivista da 85 mila copie di tiratura più oltre 10 mila lettori online, specializzata nel “Woman’s luxury lifestyle”, in una serata di beneficenza indetta presso il ‘The Gregory Hotel’ di New York in occasione dell’uscita del “Gratitude Issue”, evento che ha potuto contare sulla copertura mediatica di molte tra le più importanti testate Usa come US Weekly, People Magazine, E! News, Bravo, In Touch Magazine ed altre ancora. Il ricavato è stato devoluto al Centro donne e neonati dello Staten Island University Hospital.

Da New York a Washington. Passando per l’evento di MindSpace, spazio di coworking ‘basato’ a Washington dove il Prosecco DOC ha presenziato per fornire informazioni su prodotto e aziende vinicole presenti a uno dei tanti incontri in cui si organizzano scambi di idee e collaborazioni tra i membri della comunità, il Consorzio si è quindi trasferito nelle sale dell’Ambasciata Italiana, sempre a Washington, dove i rappresentanti diplomatici, coadiuvati dall’Istituto per il Commercio Estero (ICE) tenevano un seminario sui prodotti a Indicazione geografica (Igp). Occasione preziosa per ribadire come il sistema delle Igp non debba essere percepito quale barriera commerciale quanto come un impianto di misure atto a tutelare il Made in Italy di alta qualità, nell’interesse dei produttori ma soprattutto, in questo caso, dei consumatori americani. Al termine del confronto non sono mancate le degustazioni guidate di tipicità italiane a Denominazione di origine protetta (Dop) e di Prosecco Doc.

Il nuovo anno per il consorzio ha preso invece il via a braccetto con gli organizzatori di Vinitaly International che dal 19 al 21 gennaio hanno assicurato la Mescita di Prosecco DOC nel Wine Bar istituito, sotto l’evocativa insegna “Extraordinary Italian Taste”, all’interno del Winter Fancy Food di San Francisco, blasonato evento fieristico dedicato al settore food and agli inizi di febbraio, con le giornate del Master Drawings New York, esposizione d’arte contemporanea voluta per rievocare i grandi artisti del passato attraverso il coinvolgimento diretto di una trentina di gallerie d’arte di Madison Avenue e l’organizzazione di numerose aste d’arte rivolte a esperti e selezionati collezionisti di tutto il mondo. Il Prosecco Doc è stato ospite d’onore in ogni galleria coinvolta grazie alla partecipazione attiva del Consorzio in sinergia con le singole aziende.

5/5 (4)

Lascia una valutazione

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here