Home Indagini e Ricerche I vini bianchi italiani sono i più venduti al mondo
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

I vini bianchi italiani sono i più venduti al mondo

0
Vini bianchi italiani

I vini bianchi italiani sono i più venduti al mondo. È quanto emerge da un’indagine Nomisma Wine-Monitor presentata al convegno “Bianco come il vino”, organizzato dall’Istituto Marchigiano Tutela (Imt) vini nell’ambito di Collisioni Jesi e dei festeggiamenti per i 50 anni del Verdicchio dei Castelli di Jesi.

Il vino bianco fermo italiano è il più venduto al mondo, con un valore di 1,287 miliardi di euro l’anno. Al secondo posto la Francia con 1,276 miliardi di euro, ma che ci sovrasta per vendite di rossi e bollicine. Seguono Nuova Zelanda (688 milioni), Spagna (323), Germania (317) e Australia (273).

Donne e giovani trainano in tutto il mondo il consumo di bianchi, in particolare per quel gusto più leggero e fruttato che ne fa una bevanda godibile di accompagnamento ai pasti o da aperitivo.

E i dati mostrano come sia cresciuto anche l’export. Negli ultimi cinque anni i bianchi fermi italiani sono avanzati del +26% contro il +16% dei rossi. Piacciono soprattutto le bollicine (+88%).

Ma chi sono i principali acquirenti del nostro vino bianco fermo? Innanzitutto gli Stati Uniti, che assorbono il 36,6% del mercato. La medaglia d’argento e quella di bronzo, invece, vanno rispettivamente alla Germania (con una quota del 16,5%) e al Regno Unito (14,2%).

Anche in Italia, comunque, i consumi di questo prodotto stanno aumentando: oggi hanno raggiunto il 40,1%, contro il 39,8% dei rossi. In crescita, al contempo, i volumi produttivi, e il 54% è bianco.

Sebbene i vini rossi rappresentino ancora la tipologia più consumata al mondo con circa il 55% dei volumi totali – spiega il responsabile di Nomisma Wine Monitor, Denis Pantinii bianchi stanno registrando dinamiche di crescita più rilevanti. Mentre il consumo di rosso cresce in Cina e Usa, ma si riduce a livello globale, il bianco aumenta in modo più trasversale. Una crescita trainata da nuove tendenze di consumo tra le giovani generazioni; l’aumento della diffusione dei consumi di vino tra le donne rappresenta un altro fattore propulsivo“.

5/5 (1)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here