Home Ristorazione I Ristoranti e i Vini d’Italia 2019 L’Espresso: Tre Cristi Milano premiato...
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

I Ristoranti e i Vini d’Italia 2019 L’Espresso: Tre Cristi Milano premiato con un cappello

0

Le Guide de L’Espresso hanno presentato lo scorso I ottobre a Firenze l’edizione 2019 de I Ristoranti e i Vini d’Italia, la guida dei gourmet d’Italia alla scoperta delle migliori insegne da nord a sud del Paese. Il ristorante Tre Cristi Milano è stato premiato con Un Cappello, sentore di qualità della cucina e del servizio.

Tre Cristi Milano: la scommessa sui giovani, lo chef Dario Pisani

Il Tre Cristi scommette sui giovani, età media 25 anni: a partire da Dario Pisani, lo chef napoletano che ora è a capo della brigata, nuovo astro nascente che guarda in alto, racchiuso tra i grattacieli del quartiere futurista di Porta Nuova Varesine a Milano.
Tre anni da Enrico Crippa al Piazza Duomo di Alba, che gli ha trasmesso l’importanza del valore estetico dei piattiCarlo Cracco a Milano, dove ha appreso il rigore e il rispetto del lavoro di squadra, e forse uno degli ultimi allievi di Gualtiero Marchesi, presso l’omonimo ristorante sotto i portici del Teatro alla Scala, da cui ha interiorizzato il culto per la materia prima e la raffinata sintesi dei piatti; poi ha preso il volo, senza rinnegare le origini partenopee, la sua vena creativa si rispecchia in uno stile essenziale ed elegante.
Al ristorante si privilegia l’interazione, il rapporto diretto con gli ospiti e la sorpresa; un piatto cult, il cannolo scomposto, dalla cialda più leggera del tradizionale, può trasformarsi da uno a sette cannoli con diverse granelle, creme e delicatezze.
Eleganza e privacy sono protagonisti dei 35 coperti scelti del Tre Cristi: un leggero restyling che ha recentemente rinnovato gli spazi mantenendo la classicità.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here