Home Notizie Attualità I controlli alimentari calano in tutta Europa

I controlli alimentari calano in tutta Europa

controlli alimentari

I controlli alimentari calano in tutta Europa. È la denuncia della Beuc, l’organizzazione europea dei consumatori con sede a Bruxelles, che riunisce 45 organizzazioni europee di consumatori di 32 paesi.

Beuc ha pubblicato il rapporto ‘Keeping food in check‘, analizzando i dati disponibili in dodici Paesi Ue (Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Italia, Irlanda, Paesi Bassi, Polonia, Spagna, Regno Unito). Tra i risultati segnalati dal rapporto si evidenzia che le risorse umane e finanziarie per il controllo alimentare e il numero stesso dei controlli stanno diminuendo in tutta l’Unione Europea, con alcune rare eccezioni. Parte del personale addetto al controllo segnala di non disporre delle risorse necessarie per svolgere le proprie funzioni.

Ciò che più preoccupa è che i controlli sugli alimenti che più possono causare intossicazioni alimentari – come uova, latte e carne – stanno diminuendo. Inoltre, la segnalazione frammentaria degli Stati membri rende i confronti difficili, se non impossibili.

Gli Stati membri non danno priorità ai controlli dell’etichettatura e pochi paesi scelgono di pubblicare i risultati delle ispezioni dei singoli operatori e di informare i consumatori sulle norme igieniche nei ristoranti e nei negozi di alimentari.

Per quanto riguarda l’Italia, il documento sottolinea che su un totale stabile di impianti aperti, il numero degli impianti ispezionati è calato dai 470mila nel 2008 a circa 176mila nel 2017. Per il commissario Ue alla salute Vytenis Andriukaitis atteggiamenti rilassati in materia di sicurezza degli alimenti sono sempre controproducenti e gli Stati membri hanno la responsabilità di garantire un livello adeguato di controlli ufficiali. Il lassismo minaccia la salute pubblica.

Beuc è l’organizzazione europea rappresentativa degli interessi dei consumatori di tutta l’Unione, presente a Bruxelles dal 1962, anno della sua costituzione. Riconosciuta dalle istituzioni europee e dalle rappresentanze imprenditoriali e governative come interlocutore permanente e qualificato, Beuc da anni svolge attività di lobby a difesa dei diritti dei consumatori europei, ovvero laddove è nata e si è sviluppata la normativa di protezione del consumatore, recepita anche dal legislatore italiano e confluita nel Codice del Consumo.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: