Home Multimedia Interviste video HorecaTv.it. Intervista a Sigep 2020 con il maestro pasticcere Luigi Biasetto

HorecaTv.it. Intervista a Sigep 2020 con il maestro pasticcere Luigi Biasetto

Fabio Russo ha intervistato al Sigep 2020 il maestro pasticcere Luigi Biasetto che con piacere ha risposto alle nostre domande per HorecaTv.it. Il maestro ci ha accolti allo stand Cierreesse Arredamenti, azienda che, secondo Biasetto, mostra di sapersi mettere in gioco in un momento in cui la pasticceria sta cambiando e sempre di più accoglie al suo interno la ristorazione; Cierreesse Arredamenti è un fornitore che fa qualità e che sa cambiare il suo punto di vista e andare incontro al cambiamento.

Abbagliati dai colori, le forme e i profumi degli scenografici dolci del maestro Biasetto, continuiamo a chiederci se siano veri o finti.

Se ho fame vado in panetteria o mangio un piatto di pasta, e anche se la pasticceria non è un lusso, è sicuramente un premio”. Luigi Biasetto ci ha parlato del suo concetto di pasticceria, una continua ricerca della perfezione e di quello che il maestro definisce il “blitz point”, ovvero il punto massimo di soddisfazione dei sensi durante una degustazione.

La pasticceria contemporanea, con il suo lavoro in prima linea, ha rivoluzionato la preparazione del bignè, il metodo di impasto del panettone, il modo di cuocere una crema. La ricerca e l’innovazione sono al centro della pasticceria di Luigi Biasetto, perché chi vuole “premiarsi” con la pasticceria deve poter conservare un ricordo davvero indelebile di quella esperienza.

Focus della fiera riminese, che il maestro non manca di sottolineare, è l’attenzione alla sostenibilità dei materiali, che in pasticceria coinvolge anche i materiali usati per il confezionamento e il trasporto. Tutto concorre a rendere unico il momento del dessert.

Luigi Biasetto è nato a Bruxelles, la città per eccellenza del cioccolato e dei dolci, e si è diplomato Mâitre Pâtissier Chocolatier Confiseur Glacier. Il suo accento tradisce le origini veneziane, che gli conferiscono anche un certo gusto estetico collegato alle tecniche dei maestri vetrai: il maestro pasticcere le ha fatte sue nella lavorazione dello zucchero. Nella sua formazione ha lavorato nei più importanti laboratori della capitale belga, stringendo numerosi sodalizi professionali, e instradandosi verso un percorso fatto di autoperfezionamento, creatività esplosiva e capacità di circondarsi di grandi risorse, mettendo insieme un team che ogni giorno lavora con l’obiettivo di rendere unica e indimenticabile l’esperienza del cliente.

La Pasticceria Biasetto si trova a Padova, in via Facciolati 12 e da poco il maestro ha raddoppiato con la nuova pasticceria di Udine, in via Poscolle 41, con oltre 100 referenze diverse che spaziano dalla prima colazione alla biscotteria, pasticceria mignon, macaron, monoporzione e torte; grande spazio anche al gelato artigianale e un accattivante piccolo angolo salato con tramezzini, arancini, toast e mozzarelle in carrozza.

E quest’anno ci sono nuove aperture in programma, di cui si conosce solo la destinazione: Milano.

 

Clicca sul link per seguire l’intervista e scoprire i meravigliosi dolci che Biasetto ha realizzato in fiera. “Ma sono veri o finti?”

 

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (20)

Lascia una valutazione

Condividi su: