Home Prodotti Alcolici Gruppo Caffo 1915 presenta Blood Bitter

Gruppo Caffo 1915 presenta Blood Bitter

Blood Bitter è la novità per l'aperitivo e la miscelazione firmata Gruppo Caffo che recupera un'antica ricetta creata da Petrus Boonekamp, il padre di tutti gli amari

Si chiama Blood Bitter l’ultima grande novità di Gruppo Caffo 1915 ed ha una storia che viene da lontano che parla di formule e ricette segrete, custodite in un antico manoscritto di proprietà dell’olandese.
Con Blood Bitter è Caffo ha voluto far rivivere il sapore aromatico e suadente del primo bitter rosso, dando nuova vita al modo di bere bitter all’ “uso d’Hollanda”, che ha segnato la storia.

L’antesignano dell’aperitivo di oggi, un’abitudine molto italiana, si deve proprio al grande liquorista olandese, abile distillatore e padre di tutti gli amari: Petrus Boonekamp. Siamo alla fine del ‘700, a Leidshendam, un piccolo paese nel sud dell’Olanda. Qui, nella sua piccola bottega, Boonekamp, ispirato dalle erbe e spezie esotiche in arrivo sulle navi provenienti da terre lontane, crea una speciale formula e realizza quello che sarebbe diventato “l’aperitivo all’uso d’Hollanda”. Si tratta di un nuovo alcolico da bere prima dei pasti, capace di piacere a tutti, nel quale confluisce tutto l’ardore, l’esperienza e l’innovazione del suo creatore.

Nell’acquisire il marchio Petrus Boonekamp abbiamo ‘ereditato’ anche tutta una serie di carteggi e tra questi, gli appunti dai quali siamo partiti per realizzare il Blood Bitter. Mettendo a punto l’antica ricetta, rispettandola, siamo riusciti a dare un modern twist a questo nuova proposta che si distingue per avere radici nella storia, un mood contemporaneo e un’attitudine decisamente internazionale”, – racconta Nuccio Caffo Amministratore Delegato di Gruppo Caffo 1915.

Infatti, Blood Bitter già dal nome si pone all’attenzione di un pubblico internazionale che cerca nuove esperienze di gusto. Petrus Boonekamp, l’amarissimo, che non nasconde la sua notorietà anche oltrefrontiera mantenuta nei secoli, ha un legame di sangue con Blood Bitter (sangue amaro) con il quale condivide le origini.

Si tratta di un bitter ottenuto dall’infusione di circa trenta tra erbe e spezie naturali, selezionate, provenienti da tutto il mondo, tra queste l’arancio amaro delle colonie olandesi (curaçao) che si unisce al gusto intenso di agrumi pregiati, rigorosamente italiani, in perfetto equilibrio con radici esotiche quali il rabarbaro e la galanga e la genziana delle Alpi. Blood Bitter attrae alla vista con il colore rosso, poi è l’intensa e piacevole fragranza amaricante a conquistare ed infine, il palato si lascia piacevolmente sedurre dal gusto secco, fatto di note legnose e a volte terrose con un finale lungo, pieno e gradevolmente amaro.

“È un liquore versatile come pochi. Perfetto per la miscelazione, Blood Bitter parla ad un pubblico di specialisti – spiega Fabrizio Tacchi Spirits & Amaro Ambassador di Gruppo Caffo 1915a livello gustativo è in grado di soddisfare i bartender più esigenti che vogliono realizzare i classici cocktail italiani come il Negroni, lo Spritz o l’Americano rendendoli più graffianti grazie alla ricchezza al palato e alla particolare gradazione alcolica (30,00% alc/vol.), ben superiore agli altri bitter”.

Caffo Antica Distilleria produce e distribuisce bevande alcoliche dal 1915. Gruppo Caffo si compone di varie distillerie: la storica e più antica con sede a Limbadi e l’unica distilleria in tutta la Calabria, un vero fiore all’occhiello del gruppo tanto da aggiudicarsi il premio come Miglior Distilleria Italiana 2019 all’Annual Berlin International Spirits Competition, la Distilleria Friulia- Passons e Mangilli – Cantine e Distillerie – Flumignano di Talmasson (Udine). La costruzione di un’intera filiera produttiva inizia dalla coltivazione delle erbe officinali, ingredienti base dei propri liquori. Vecchio Amaro del Capo fa parte di questa famiglia insieme a un catalogo di numerose ricette fra liquori, distillati, premiscelati e sciroppi come gli apprezzatissimi Liquorice, l’originale liquore di pura liquirizia calabrese, Limoncino dell’Isola, nato come tributo a Tropea e alla generosità dei frutti di Calabria, Elisir Borsci S.Marzano il più sensuale dei sapori – prodotto nello storico stabilimento Borsci S.Marzano 1840 di Taranto – e l’amaro S. Maria al Monte la cui ricetta segreta è tramandata da cinque generazioni. Tra le specialità del gruppo, Ferro China Bisleri, liquore a base di ferro e di corteccia di china recentemente acquisita da Diageo, la stessa multinazionale che ha ceduto l’amarissimo e notissimo Petrus Boonekamp. Lo storico marchio olandese, padre di tutti gli amari, per le sue caratteristiche organolettiche fa parte di una categoria di amari i cosiddetti ‘amarissimi’ (Magenbitter) molto apprezzati in Germania e in generale in tutto il nord Europa. Con l’acquisizione di Petrus Boonekamp, Gruppo Caffo 1915 conferma la sua vocazione internazionale, rafforzando la sua presenza all’estero che, ad oggi, conta già oltre 60 marcati stranieri. Il marchio Vecchio Amaro del Capo resta il piÙ amato dagli italiani con oltre il 36% a volume nella Grande Distribuzione. Il rapido sviluppo nel canale Ho.Re.Ca. (bar, ristoranti e locali di entertainment) dimostra come Vecchio Amaro del Capo sia un’eccellenza amata da tutti. La special edition Riserva del Centenario è stata premiata con la Grand Gold Medal al Concorso Mondiale Spirits Selection di Bruxelles, venendo di fatto riconosciuto come il miglior liquore d’erbe al mondo. Il World Grappa Awards 2020 è il riconoscimento conferito alle grappe Mangilli che guadagnano i tre gradini piÙ alti del podio come ‘Migliori grappe al mondo’ e con il ‘Miglior design’. Il 2020 in particolare, è un anno ricco di premi e riconoscimenti che rendono merito al lavoro e all’impegno dell’azienda in ogni aspetto, in particolare, dal punto di vista della produzione. La tonica “Miracle 1638” del Gruppo Caffo 1915 ha ottenuto il Premio di ‘Miglior Prodotto al Mondo al Bergamotto’ 2020 in occasione dell’ultima edizione del BergaFest a Reggio Calabria. Gruppo Caffo 1915 è stata riconosciuta come eccellenza del Made in Italy insieme alle piÙ prestigiose aziende del panorama nazionale nell’edizione 2020 di ‘Save the Brand’ e premiata per aver riportato nel Paese storici brand nazionali e internazionali, contribuendo alla valorizzazione de patrimonio liquoristico italiano. Altra pioggia di medaglie arrivano dalla competizione internazionale ‘SIP Awards International Spirits Competition’ 2020, con un totale di cinque medaglie vinte tra Emporia Gin, Petrus Boonekamp e Vecchio Amaro del Capo versione Red Hot con tre medaglie. Ancora premi per Vecchio Amaro del Capo si aggiudica il podio al Brands Award 2020 in quattro categorie. Primo posto nella categoria ‘Alcolici e Birre’ per il quarto anno consecutivo, secondo nelle classifiche ‘Top Brand’, ‘Retailer’ e ‘Consumatore’ per poi, nel 2021 rinnovare il successo, vincendo ancora una volta, il premio ‘Retailer’.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: