Home Eventi Grani Futuri, l’evento nazionale del pane che celebra la produzione italiana

Grani Futuri, l’evento nazionale del pane che celebra la produzione italiana

0
Grani futuri

Tra sostenibilità, lotta agli sprechi e biodiversità, Grani Futuri, l’evento nazionale del pane, si svolgerà a San Marco in Lamis nel Gargano in Puglia, dal 16 al 18 giugno.
I “grani futuri” rappresentano gli scenari dell’evoluzione del pane in Italia, una produzione artigianale da salvare.
Abbiamo bisogno di contadini, di poeti, gente che sa fare il pane, che ama gli alberi e riconosce il vento“. Con le parole del poeta Franco Arminio, viene presentato il cuore emozionale di un evento che tende fortemente a sensibilizzare l’attenzione pubblica su una ricchezza tutta italiana, su un prodotto che non può mancare e che non manca mai sulle nostre tavole e che ha bisogno di ritrovare il suo lato artigianale.
L’Evento Nazionale del Pane nasce in Puglia, “su intuizione di Antonio Cera, il fornaio economista che dopo una laurea alla Bocconi ha deciso di tornare nella sua terra, San Marco in Lamis, in provincia di Foggia, per occuparsi del Forno Sammarco insieme alla sua famiglia“.
Antonio Cera ha realizzato il panterrone, un dolce originale dalla forma del panettone e fatto con grano arso, e lavora con quello che definisce il suo tridente di donne, la mamma e le due zie, Maria e Tanella.
Grani Futuri porta in strada la cultura culinaria tradizionale, con tre giorni ricchi di eventi. Esibizioni dei panificatori provenienti da ogni regione d’Italia, affiancati da produttori di olio e di vino, salotti letterari, conferenze, incontri, un Laboratorio del pane con postazione non-stop del Mercato Coperto “la Chiazzetta”, una Mostra del pane con installazione di un pane tipico per ogni regione d’Italia, lunedì 19 Visita al Mulino e Mietitura nel pomeriggio, e tantissimi altri eventi.
Giugno è il mese del grano e della mietitura, è il mese del pane.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here